Biografia Charlie Risso

Charlie Risso nasce a Genova il 5.12.1977.
Già da giovanissima Charlie inizia ad esibirsi con una band in vari locali della sua città natale.
Successivamente si trasferisce prima a Milano, per studiare arti grafiche e poi a Londra dove inizia a scrivere i primi brani alcuni dei quali saranno contenuti nel suo primo disco Ruins of Memories, ispirandosi a storie di vissuto personale.
Charlie inizia a lavorare come decoratrice pittorica mentre in parallelo continua a scrivere e ad esibirsi condividendo spesso la scena con diversi musicisti folk/rock locali.
Nel 2006 e nel 2007 viaggia attraverso gli USA per esibirsi con la band "Red Wine".
Da Nashville a San Francisco, si esibiscono anche al famoso Hardly Strictly Bluegrass Festival, uno dei festival musicali più grandi, liberi e amati del paese.

Charlie è una chitarrista e cantante autodidatta “La voce di Charlie è di quelle che catturano subito l’attenzione (e anche l’anima) degli ascoltatori…“(Mb di Carlo Pulici).

Il suo album d’esordio e la sua musica sono stati descritti come “ Questo disco è una piccola cosa ottimamente scritta e arrangiata; una parata di canzoni che passano per country, folk e persino pop magniloquente (il levare pieno d’organo di I’d Be Glad) senza stonare mai e, più importante forse, senza suonare mai perfettamente a casa…
A guardare il disco, a mò di fate-madrine, è facile immaginare voci e volti come Hope Sandoval e Natalie Merchant; gente che ha provato il country, il pop (dream o meno), il rock persino, le ballate e le astrazioni; ma alla fine li ha semplicemente attraversati, cantando un sacco di canzoni senza fermarsi mai in uno spazio preciso“. (7/8 Blow Up)

Le canzoni di Charlie nascono sia da storie di personaggi ed ambientazioni immaginarie che da esperienze di vita personali.
Lo stile musicale di Charlie fonde folk tradizionale, influenze quasi celtiche e pop sognante in una cornice musicale originale.

Nel 2006 incide Destiny Never Dies per il cortometraggio “Zero” diretto dal regista Emanuele Cova.
Trascorrono diversi anni durante i quali Charlie si dedica alla pittura mentre prosegue il suo percorso musicale fatto di esibizioni e di scrittura e nel 2015, grazie alla collaborazione con Mattia Cominotto (Suo attuale produttore) e Tristan Martinelli polistrumentista e produttore del disco d’esordio, registra il suo primo album “Ruins of memories”.
Nel Novembre del 2016 esce il disco Ruins of Memories e per l’occasione vengono girati due videoclip dei due singoli contenuti nell’album; ”Superior” e “Ruins of Memories”(regia di Emanuele Cova e Scenografie di Mario Torre).
L’album viene distribuito dall’etichetta INCADENZA.

Il suo primo album di debutto riceve ottime recensioni da diverse riviste del settore come Rolling Stone, Rumore, Blow Up…
“Se, come pare di capire dalla grande rete, Ruins of Memories è un esordio, è un gran bel lavoro; e un tempo Charlie si sarebbe detta promessa. Oggi conta poco. Ma il disco resta molto bello”. (7/8 Blow Up)
“Charlie ci regala 11 inediti che da Dylan partono alla volta di sonorità più elaborate, un po’ di Radiohead da una parte, un po’ di country on the road dall’altra…qualche tonalità scure alla Mark Lanegan e infine, nella bellissima chiusura di The road troviamo anche della psichedelia industriale che quasi mi fa pensare ai Pink Floyd prima maniera in questo brano che vuole accompagnare un viaggio d’altri tempi in uno scenario post-atomico. Che poi, girando in rete scopro che l’isprazione è proprio grazie al romanzo di Cormac McCarthy da cui poi nasce il film”. (Sound36)

Tutto il 2017/2018 è dedicato a performance live in Italia (Lilith Festival, Cohen di Verona…) e nel febbraio del 2019 Charlie fa il suo esordio in Inghilterra esibendosi al Rocksteady di Londra.

Durante i live di promozione del primo disco, Charlie lavora alla scrittura del nuovo album “Tornado” dal sapore Electro Folk / Dream Pop che sarà pronto per la pubblicazione il 1 Dicembre del 2020 e che vede ancora una volta la collaborazione con il produttore Mattia Cominotto.

Per l’occasione vengono realizzati quattro videoclip per quattro singoli due dei quali in uscita nel 2021, Dark, Tornado, Nothing at All e We’re Even.
La regia dei primi tre video viene questa volta affidata a Marco Pellegrino (Nastro d’argento 2019, I Ministri, Piero Pelù…) mentre, We’re Even è frutto del lavoro della fotografa e film maker Silvia Badalotti.

La copertina del disco è un dipinto realizzato appositamente dall’artista Jemma Powell (moglie del cantante Jack Savoretti). Immerso in un’atmosfera suggestiva e sognante, l’artwork evoca uno stato di turbamento interiore con uno squarcio di luce che può rappresentare l’inizio o la fine di un temporale.

In periodo di Lockdown ed in attesa dunque di poter tornare ad esibirsi live, Charlie è già al lavoro su nuovi brani con la produzione questa volta di Federico Dragogna (I Ministri) in uscita a fine 2021.


Charlie è stata acclamata dalla stampa per la sua musica, e il suo disco d’esordio è stato descritto come "Intenso e senza tempo ".(Loud Vision) “Il suo album di debutto è un piccolo gioiello” (Blow Up).

---
L'articolo Biografia Charlie Risso di Charlie Risso è apparso su Rockit.it il 2021-08-01 18:31:23