Da un amore viscerale nasce CHRISTINE IX, il progetto solista di Christine delle Shotgun Babies

Christine IX impugna per la prima volta una chitarra nel 1994 e prosegue il suo apprendimento da autodidatta. È fieramente naif.

Dal 1999 compone ed è attiva, come cantante e musicista, in diverse formazioni. Spazia dal punk al
metal, dal grunge all’hard rock. Dal 2003 al 2007 canta nella band acustica Nahema.
Nel 2007 fonda la band di brani inediti Shotgun Babies, con la quale ha l’opportunità di suonare in giro per l’Italia, da Lecce a Brescia, esibendosi in situazioni e location importanti come il Teatro Kismet di Bari (in occasione del Medimex), la Locanda Atlantide di Roma, l’ex asilo Filangieri di Napoli, il Mu di Parma, l’Atlantide Occupata di Bologna, il Nonsolorock Festival di Cervinara, il Go Down Records Festival, il Rockinday, la Notte Bianca leccese e molte altre ancora.

La band vanta una collaborazione
con Lydia Lunch, l’americana regina della no wave, che ha appositamente scritto, cantato e recitato un testo all’interno dell’ultimo album, “Private Games”.

Con questa formazione ha suonato
da spalla a nomi illustri dell’underground, come Tides From Nebula, Giorgio Canali (in diverse occasioni), Il Santo Niente, Assalti Frontali, Aldo Tagliapietra (Le Orme), L’Enfance Rouge, La Fame di Camilla, ecc. Ha, inoltre, vinto il concorso italiano “Rock Bad Girls” e il pugliese “Art Music Live”.
Senza fermarsi mai, ha all’attivo videoclip, varie collaborazioni e una discografia corposa:

- 'Destroy Your Beauty', SHOTGUN BABIES, EP, 2008
- 'Riot On Sunset, Vol.16', SHOTGUN BABIES, compilation, 272 Records, Hollywood, 2009
- 'Symbiotic Trip', SHOTGUN BABIES, album, 2009
- 'Under The Grind', SHOTGUN BABIES, compilation, M. A. Productions, Roma, 2010
- 'Denderah', SHOTGUN BABIES, singolo, 2010
- 'Grave Of Deception', SILVERED, album, 2010, voce nei brani 2 e 11
- 'Rock With Mascara', SHOTGUN BABIES, compilation prodotta dall'omonimo movimento, 2010
- 'Musichiamoli tutti', SHOTGUN BABIES, compilation, ARCI Real, 2011
- "Choke In Mirrors", CHOKE IN MIRRORS, EP, 2013
-"Private Games", SHOTGUN BABIES, album, 2014
- “Can I Frame The Blue? ”, CHRISTINE IX, album prodotto con crowdfunding, 2015

La band Shotgun Babies è presente nella sezione relativa alla musica contemporanea del libro “Le
ragazze del rock”, della giornalista de “Il Manifesto” Jessica Dainese.

È apparsa da sola o con le sue band su giornali a diffusione nazionale come “La Repubblica”, “Rumore”, “What’s Up”, “Rock Now” (ex “Rock Sound”), nonché su televisioni private e giornali locali
ed online.
Ha collaborato con la scrittrice Loredana De Vitis nella realizzazione di performance letterarie e musicali (“Storie d’amore inventato”) e con il poeta e scrittore Gianluca Conte nella presentazione della sua “Danza di nervi”. Con lui e con l’attrice Michela Maria Zanon ha messo in scena “Lectura
Dantis”, performance letteraria e musicale, che ha portato la lettura musicata di Dante anche nelle scuole.
Da sempre promotrice del rock al femminile, ha stretto contatti con musiciste di tutta Italia, entrando
a far parte del movimento “Rock with mascara” e fondando il progetto pugliese “Girls on the rock”.

Dal 2010 collabora con Vincenzo Pavese, fondatore e frontman della band industrial Hate Inc. Nel 2012 l’esordio, con il nome “Choke in Mirrors”: un rock abrasivo e compatto, i cui binari sonori si
districano in un filo diretto tra Roma e Lecce. Esce online un EP, omonimo, caratterizzato tanto da
atmosfere liquide e inconsce quanto da un impianto granitico e da melodie memorabili e intime. L’EP
ottiene subito ottime recensioni.

Nel frattempo, Christine IX ha suonato l’armonica e cantato con “La Starlette Maudite”, nonché
cantato, suonato basso e armonica con le “Nobody’s Daughters”. Dal 2006 collabora, inoltre, con la
grande amica e violinista Katia Di Giulio (violino per Stefano Tessarin).

Da alcuni mesi canta e compone in una nuova formazione hard rock e suona il basso nei Party Skeleton.

Christine IX è il suo progetto solista.
Nelle occasioni live ha una valida band, composta da
Salvatore Zullino al basso, Andrea Benegiamo alla batteria e Gabriele Gallucci alla chitarra, musicisti fissi.

Nel 2015 vince una campagna di crowdfunding su Musicraiser ottenendo il 118% dell'importo richiesto, può quindi co-produrre il suo primo album, “Can I Frame The Blue?”, in uscita in autunno.
Ha all’attivo un videoclip, “Black Corolla”, diretto da Salvatore Zullino. Christine ne ha scritto il
soggetto e curato l’editing.

È, inoltre, giornalista. Da sempre scrive di arte e di musica. È stata per un periodo direttore della prima rivista al femminile del Salento, “ABCDonna”.
Da sempre ama l’arte per l’arte. A buon intenditor poche parole.
*******************************************

INFO:

La campagna vinta su Musicraiser:
http://www.musicraiser.com/it/projects/3717-christine-ix-my-first-album

Facebook:
https://www.facebook.com/christineix?ref=ts&fref=ts
https://www.facebook.com/profile.php?id=100006151219129&fref=ts
https://www.facebook.com/profile.php?id=100008592964428&fref=ts

videoclip (2014):
https://www.youtube.com/watch?v=iaCXC-uZjvo

canale Youtube:
https://www.youtube.com/user/christineartemisiae

Soundcloud: https://soundcloud.com/christine-ix

sito in allestimento ( www.christineix.it )