Il progetto Colloquio nasce per volere di Gianni Pedretti all’inizio degli anni novanta, con il chiaro intento di proporre sonorità sperimentali, di matrice elettronica/new-wave, fuse con atmosfere cantautorali.

La prima fase dei Colloquio è contraddistinta dalla realizzazione di
numerosi nastri autoprodotti, composti e registrati dal solo Pedretti.
Grazie alle numerose critiche positive da parte della stampa specializzata, Colloquio acquisisce fin da subito lo status di cult band.

Sul finire degli anni novanta Colloquio realizzano il primo CD "...e lo
spettacolo continua", avvalendosi dei contributi di Stefano Castrucci alle chitarre e Matteo Mattioli al basso. Con questa formazione la band si esibisce dal vivo in diversi contesti, dimostrando la notevole potenzialità dei brani in chiave live.

Con l’avvento del nuovo millennio, Colloquio instaurano una proficua
collaborazione con l’etichetta meneghina Eibon Records. Nel 2001 esce "Va Tutto Bene", che consolida ulteriormente la statura di band «di frontiera».

Nel 2005, con l’ingresso in pianta stabile di Sergio Calzoni degli Act Noir in veste di veste di sound-designer e arrangiatore, inizia una nuova fase nel percorso di ricerca dei Colloquio. Il connubio Calzoni/Pedretti dà alla luce l’acclamato "Si Muove e Ride", che segna un netto punto di svolta con i precedenti lavori, in cui la componente elettronica evolve verso sonorità glitch, ambient fino a sfociare in territori industrial-noise.

Nel 2013, con la pubblicazione del nuovo album "L’entrata - L’uscita", Colloquio ampliano il percorso di ricerca del disco precedente. I brani del disco sono impreziositi dai contributi di diversi musicisti, in cui parti di sax, flauto, contrabbasso, batteria e voci femminili perfettamente si amalgamano con i testi di Gianni Pedretti e gli arrangiamenti elettronici di Sergio Calzoni. Il disco, pubblicato da Eibon Records, è stato masterizzato nel prestigioso studio londinese Exchange Mastering da Simon Davey.