Descrizione a cura della band

Il Rotor Audio Club è un villaggio turistico inesistente. I turisti che vi sono capitati non sono più tornati, uniti in una gioiosa relazione, ipnotizzati dalla potente forza persuasiva inscenata dai gruppi dirigenziali del villaggio stesso. Al suo interno c'è tutto quello di cui ha bisogno un individuo insoddisfatto. Un innovativo complesso con tutti i comfort e tutti i divertimenti: per goderteli non devi far altro che premere un bottone. Un campo di vacanze forzate per i cassintegrati occidentali. Un paradiso dove il mondo del lavoro e del tempo libero si allontanano sempre di più. Un luogo per se stessi, secondo i propri ritmi, inessenziale alla sopravvivenza. Un buco nero dove la materia che vi cade sparisce alla vista, disintegrandosi a causa della fortissima gravità. La sua radiazione diventa così troppo debole per essere captata da fuori. Un campo di concentramento lieto, informale, rilassato, liberatorio da dove, però, è riuscito a fuggire un turista rinnegato. Giunto fino a…

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati