Descrizione a cura della band

Doppio album e terzo capoverso della saga "Zenatron" che richiama a sè le realtà emergenti genovesi selezionate direttamente dall'executive-producer Luca Tudisco. Lavoro polimorfico, curato, pregno di multigeneri stilistici dai quali Dside estrapolerà sostanzialmente in questa sede le tracce più aderenti alla sua competenza sorvolando episodi, per quanto validi, di differente ordinamento. L'opera si suddivide ulteriormente in due distinte sessioni: la prima titolata "Radio" include una rassegna di tredici songs di evidente matrice radio-pop lambendo in molti passaggi i generi non prettamente di nostra area mentre la seconda, "Soundtracks", verte su espressioni più introspettive di disciplina electro-experimental-ambient. Analizzando dapprima la sezione "Radio" incontriamo un azzeccato ibrido in equilibrio tra la laggendaria band di Dominic Appleton ed il wave-pop dei Talk Talk con "Garden" suonata dai Mister Tonight Show in questa traccia fondata su bass line, guitar, sfumature di key in atteggiamento inizialmente psychedelic e dal successivo recupero ritmico tipico delle curvature Breathless. Electropop pulsante nell'intricata ossatura di "Sweetheart" by Bazooka e più in là le caustrofobiche liriche soffocate di "Event Of Fire (saxa laita mix)", traccia di delirio electro-ambient danzabile, proseguono il percorso fino al raggiungimento delle elaborazioni post-Kraftwerk di "Mr John" degli Elektro-Teknici, autori di un episodio punteggiato da distinte soluzioni tecnologiche. I contenuti sonici legati al successivo capitolo "Soundtracks" intraprendono a loro volta sedici atti incominciando con Kozai Resonance compositore dell'opening "Weird Tales", austera costruzione symphonic-orchestrale tra Morricone e l'immancabile stile In The Nursery. Programming svettante e ritmiche mid-tempo ammantano la cerebrale "The Jungle Near The Seas Of Tranquillity" curata dal solo-project Zena SoundScape Project anticipante l'electro percussività e gli asettici loops della sperimentale "Voi Siete La Cura" pianificata da _Distopia. K, alias Valerio Solari, miscela fredde alchimie elettroniche in "Braincell" mentre Mc Kor spazia su una atmospheric idm dalle arie celestiali incrociando susseguentemente le textures electro-psychedeliche di "Virus" musicata da Isolaris. "Ancient De-luxe" dei Nos instaura un diretto agreement con l'ascolto attraverso fasci di ambient percorsa da variegati electro-beats, ed ancora più avanti nella title track rileviamo la ricerca di composite sonorità nella breve e synthetica "Suit Lo" degli Enterpraux, segmentata da wave minimale e dub. eXaGoNaL propone uno spinoso dedalo di glich e sound extra-ambient dalla glacialità laboratoriale in "Moon_Key_Noise" conducendoci infine alle estatiche fioriture techno-ambient appartenenti a "The Cowboy", sequenziata da Koolmorf Widesen. Double release multifunzionale, un'occasione per approfondire l'incontro con il sottosuolo elettronico ligure confermante un grafico avanguardistico nazionale tendente verso l'alto.
-|-|-» Lavoro dalla plurima identità: per ciò che concerne il nostro specifico ambito, ovvero in questa occasione quello prettamente electro, possiamo confermare la riuscita delle tracce analizzate in questa raccolta ricca di interessanti convergenze mirate verso il florilegio di validi progetti interamente da scoprire. Considerevole.

Credits

mixed & produced by Luca Tudisco

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati


    Pannello