I Crancy Crock prendono vita nel 1997 in un umido scantinato della provincia bergamasca

I Crancy Crock prendono vita nel 1997 in un umido scantinato della provincia bergamasca dall'idea di Dario (voce e chitarra), Capéla (voce e chitarra), Kotikki (basso) e Pongo (batteria). Cominciano così all’età di 16 anni i primi concerti a base di punk rock e birra.
Registrano un primo Demo composto da 10 tracce intitolato "Cartine e Cartoni" in cui sviluppano temi di protesta, ma anche di divertimento e festa.
Nel 2002 viene registrato al P.R. Studio di Bonate Sopra (BG) il primo LP dei Crancy Crock dal titolo omonimo. Composto da 10 tracce + 1, nel disco sono presenti anche alcune canzoni del demo realizzato qualche anno prima.
Nel 2006 il quartetto di punk-rockers incide il secondo LP prodotto in collaborazione con K.la.S. Production e Boomerang Records dal titolo "...nOn cOn Noi...". Undici tracce di punk rock cantato in italiano che esprimono la volontà della band di affermarsi senza seguire gli schemi dettati dal sistema. Il brano "Vado Via" viene selezionato dalla IndieBox Music@360° per la compilation "IndieBox compilation vol.1" assieme ad artisti come Rufio, A WhileHelm Scream, Los Fastidios, etc..
Purtroppo al termine della registrazione Capéla lascia il gruppo, al suo posto il Ruggio, chitarrista già nelle conoscenze dei Crancy.
L'attività live si intensifica maggiormente, arrivando a esibirsi 35-40 volte l'anno, inoltre nel 2008 i Crancy partecipano alla "IndieBox Compilation vol.3" con un singolo registrato per l'occasione dal titolo "Mr. Hide".
Assieme a Subgruppo Devasto, Mecheros e Baraonda fondano la SAMOAN RECORDS, etichetta indipendente nata con lo scopo di promuovere la propria musica e quella di altre band emergenti sul territorio nazionale.
Nel 2010 viene pubblicato "Il Gioco Delle Palle", prodotto da Samoan Records con la collaborazione di etichette indipendenti quali "Business a low cost company" e "Outlaw records", un disco composto da 11 tracce di punk-rock, sempre cantato in italiano, in cui si affrontano temi quali l'immigrazione, l'abuso di social network ed altre tematiche che toccano la quotidianità, troppo spesso affogata nel materialismo. L'album potrà vantare la partecipazione di Paolo Gerson alla voce in uno dei brani.
Il 2011 si rivela un anno molto particolare in quanto vede l'ingresso di Facche, già cantante dei Mecheros che porta grande energia al gruppo. Grandissima la soddisfazione di aprire la serate a Marky Ramones durante la festa di Emergency. Verso la fine dell'anno purtroppo Ruggio decide di lasciare il gruppo per dedicarsi ad un proprio progetto musicale.
Il 2012 inizia così con l'ingresso di Toma, chitarrista dei Mind Cage, che accetta entusiasta la proposta.
Per festeggiare il quindicesimo compleanno della band, il 7 aprile viene organizzata una reunion e viene pubblicato in free download l’EP "Radiabolical Songs", una chicca d'archivio targata Crancy.
Il 2013 trascorre molto velocemente, tra qualche concerto e l’arrangiamento di quello che diventerà il prossimo disco. Purtroppo a fine anno Kotikki decide di lasciare il gruppo per motivi personali. A dar man forte alla truppa arriva quindi Gio, bassista dei Sanpietro, già nelle conoscenze dei Crancy da molto tempo per via di molte collaborazioni.
Il 2014 vedrà l'uscita del nuovo album: "Moderno Medioevo", prodotto da Samoan Records, in collaborazione con Killerdogz e Gasterecords, che si avvale inoltre dell’ufficio stampa della IndieBox...