Daaz - Daaz - Libero testo lyric

25/06/2017 - 20:00 Scritto da Daaz Daaz 0

TESTO

Libero

Silenzio.. son solo in camera che penso,
nel denso momento del tempo che mi scolo..
divoro attimi nel nulla..
burla alla fretta che ingarbuglia il pensiero al ruolo..
maschere o sfaccetature del carattere
o caricature?
e puoi essere la stessa persona
se una mano t'accarezza e l'altra ti da pugni da sola?
ma qua.. qua.. qua va tutto bene..
Yin e Yang.. jin e skunk,
tutto cambia in un tric e trac..
tic e tac, l'ora avanza.. o in strada o in stanza
danza sulle tue tracce la grande falce in frac..
Zac! Filo reciso in un momento..
è stato un patatrac!
Il timer si è spento dall'interno..
ha fatto crack!
Smack! Baci e saluti..ma i giorni vissuti
te li sei goduti? È stato un bel tuffo o un brutto splash?
Black Flag! nel frattempo accendo un blunt
mentre attendo l'armageddon in 'sto freddo che c'è qua..
ma resto il bug al codice sorgente,
vigente, convergente al grande crash..

Vivo! Vivo! Amo! Rido!
Come un pazzo.. come un pazzo..
mentre osservo 'sto declino..
come un pazzo.. come un pazzo..
in 'sto regno radioattivo, ai tuoi re io non m'inchino..
resto in piedi pazzo e rido..
resto in piedi pazzo e grido!
Non sono un numero! Non sono un numero!
Son nato libero.. ritorno libero!
Non sono un numero! Non sono un numero!
Ritorno libero!

Non so se ho capito a fondo questo mondo..
ma chi comanda vuole un nuovo stolto,
un devoto zombie o un uomo morto..
ma qua.. qua.. qua… va tutto bene..
Non guardo la tele, con occhi cinesi
faccio telecinesi e alzo le vele..
solco mari di labili, improbabili variabili
in possibili, mutabili scenari..
vari quesiti che mi fanno viaggiare dentro al mio Se,
per cercar di dar responsi ai miei mille come e perché..
contemplo il cielo stellato di notte..
tra tante domande e poche risposte..
vado oltre strette morse d'orme perse tra i se e i forse,
e false mosse e colpe morte, a volte all'ora ancora avvolte..
oltre il pensiero prigioniero
di un brainwashing giornaliero che corrode e fotte..
oltre mentali catene.. vedo la gabbia..
il velo di babele non mi gabba.. esco.. un abbraccio forte..

Vivo! Vivo! Amo! Rido!
Come un pazzo.. come un pazzo..
mentre osservo 'sto declino..
come un pazzo.. come un pazzo..
in 'sto regno radioattivo, ai tuoi re io non m'inchino..
resto in piedi pazzo e rido..
resto in piedi pazzo e grido!
Non sono un numero! Non sono un numero!
Son nato libero.. ritorno libero!
Non sono un numero! Non sono un numero!
Ritorno libero!

Non sono un numero! Non sono un numero!
Son nato libero.. ritorno libero!
Non sono un numero! Non sono un numero!
Ritorno libero!

CREDITS

Prodotto da Bookjstudio Musica di Giuseppe Dell' Utri Testo di Damaris Azzoni

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Daaz - Libero di Daaz:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Daaz - Libero si trova nell'album Illusioni, Vita e Paradossi uscito nel 2016.

Copertina dell'album Illusioni, Vita e Paradossi, di Daaz

---
L'articolo Daaz - Daaz - Libero testo lyric di Daaz è apparso su Rockit.it il 2017-06-25 20:00:31

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia