Daaz - Daaz - Outsider testo lyric

25/06/2017 - 20:00 Scritto da Daaz Daaz 0

TESTO

Outsider

Non sono nessuno e non mi interessa esserlo,
colgo il filo del destino solo per tesserlo.
Oggi faccio un disco, domani poi sparisco,
sarà solo un'orma adorna dispersa nel pulviscolo.
Ostacolo su ostacolo, procedo sino al crepuscolo
e se cedo al passo mi rialzo su ogni muscolo,
finché tasto il battito ho un asso nella manica,
la volontà dell'anima in 'sta atavica dinamica..
Evolvo, togliendo cappi al collo, barcollo ma non mollo,
piscio sul tuo portafoglio gonfio e me la sgrollo.
Forse morrò povero ma estremamente ricco
trasmutando in oro il ploro nel mio alambicco.

Dimmi quanto vale essere normale,
diventare un organismo artificiale..
dimmi quanto vale, ma io non lo so fare,
io non lo so fare, così non saprei stare..
Dimmi quanto vale essere normale,
diventare un organismo artificiale..
ma io non lo so fare, io non lo so fare,
ricerco l'essenziale finché resto in verticale..

Lancio molotov sui monitor del grande fratello,
lascio un monito, il nemico ha volto anonimo, il suo sgherro il manganello.
Sventolo bandiera nera in faccia a questa fiera,
nell'era in cui ogni preda crede e crea la ragnatela.
Non mi genufletto in 'sta galera a cielo aperto,
arde forte l'ardore nel mio petto,
che brucia le tue norme, le tue sbarre, i tuoi divieti,
resiliente tra banditi, eretici e pirati.
So qual è il mio senso, mantengo la mia calma
in mezzo a 'sto marasma denso da cui vengo ma che non mi plasma,
scelgo solo fragranza libertaria, m'astengo dall'ora d'aria
se è malaria in 'sto miasma.

Dimmi quanto vale essere normale,
diventare un organismo artificiale..
dimmi quanto vale, ma io non lo so fare,
io non lo so fare, così non saprei stare..
Dimmi quanto vale essere normale,
diventare un organismo artificiale..
ma io non lo so fare, io non lo so fare,
ricerco l'essenziale finché resto in verticale..

Nella testa anelli come saturno,
varco i cancelli evanescenti del demiurgo.
La menzogna è un urlo, la verità è un sussurro,
ciac si gira un altro atto nel teatrino dell'assurdo..
fanculo! straccio il canovaccio, vado a braccio,
m'allaccio ad ogni scena mentre la trama allungo,
faccio un sunto: non mi annullo,
chiedo venia ma toglierò il disturbo solo come dulcis in fundo..

Dimmi quanto vale essere normale,
diventare un organismo artificiale..
dimmi quanto vale, ma io non lo so fare,
io non lo so fare, così non saprei stare..
Dimmi quanto vale essere normale,
diventare un organismo artificiale..
ma io non lo so fare, io non lo so fare,
ricerco l'essenziale finché resto in verticale..

CREDITS

Prodotto da Bookjstudio Musica di Giuseppe Dell' Utri Testo di Damaris Azzoni

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Daaz - Outsider di Daaz:

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Daaz - Outsider si trova nell'album Illusioni, Vita e Paradossi uscito nel 2016.

Copertina dell'album Illusioni, Vita e Paradossi, di Daaz

---
L'articolo Daaz - Daaz - Outsider testo lyric di Daaz è apparso su Rockit.it il 2017-06-25 20:00:31

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia