David Boriani è “quello che canta le proprie canzoni”

L’avventura inizia con "Durden and The Catering", band fondata nel 2008.
L’EP d'esordio, “Il nostro quadro”, si distingue per due grandi contributi intellettuali: Edoardo Leo (con una intro al brano Res Publica) e Marco Travaglio (con una nota di copertina). Non mancano consensi e approvazioni.

Arrivano poi anche le partecipazioni a trasmissioni e festival, come: “Senza Filtro” di Stefano Mannucci, 1Maggio Festival (a cui David arriva in finale), il Premio Amnesty International, il Premio De André e il Premio Lunezia.

Seguono tanti live, la partecipazione ad Area Sanremo nel 2015 e l'ingresso nella rosa dei 60 finalisti a Sanremo Giovani nel 2016 ed incontri professionali decisivi, che portano David a una svolta importante: con Giungla Dischi di Andrea Rapino e Daniele Sinigallia, a cui è affidata la produzione artistica, nasce infatti il progetto solista di David. Il video del singolo “Francesca” sarà disponibile ad inizio novembre, atteso preludio dell’album in uscita a metà novembre per Giungla Dischi.