Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

Dead Man Watching è un progetto nato dalla collaborazione fra tre musicisti veronesi diversissimi tra loro che, per motivi più legati al caso che alla loro volontà, si sono trovati a suonare insieme. John Mario è un folksinger che quando gli gira bene scrive canzoncine indie pop in italiano e quando ha la luna storta cade in paludi slowcore. Gio è un polistrumentista che vive rinchiuso nel suo home studio nel quale sperimenta suoni, suonini e microfonazioni varie prendendo ispirazione dalla stagione più bella della musica, gli anni ‘60. Astor Cazzolla è il più open-minded dei tre, sempre alla ricerca di nuove derive musicali ma allo stesso tempo capace di mettersi al servizio delle canzoni.

"Love, come on!" è il primo full lenght della band, scritto in un periodo relativamente breve ma registrato e prodotto con tempi molto dilatati, rappresenta il punto d’incontro tra le contrastanti visioni musicali dei suoi autori. La necessità di rimodellare le canzoni rispetto alla loro forma originale, affinché rispecchiassero la personalità di tutti, ha portato la tensione creativa a oltrepassare i livelli di guardia, dove il peggio è stato scongiurato grazie alla ferrea volontà di portare il disco ad essere la massima espressione di un lavoro di squadra.

Fortemente influenzato dal modo di intendere la musica negli anni Novanta, il suono dell’album si snoda attraverso lo slowcore della west coast americana, l'alt country del midwest e il rock britannico che ha preceduto la fine del millennio. Non mancano richiami Sixties nella scelta dei suoni, degli arrangiamenti e nell’approccio alla registrazione in generale.
Registrato, missato e masterizzato da Gio nei suoi Strawberry Fields Studios (ad eccezione di alcune batterie e le pedal steel guitars) "Love, come on!" raccoglie il mondo sonoro con cui sono cresciuti i tre Dead Man Watching e mette le basi per un nuovo punto di partenza.

***
I Dead Man Watching hanno autoprodotto due EP, un primo omonimo uscito nel 2007 a cui è seguito l’anno successivo "Dead Man is Coming to Town". La loro canzone "Summer end" è stata inserita nella colonna sonora del Film Goodbye Mr. Zeus con Fabio Troiano e Chiata Muti, uscito nelle sale cinematografiche nell’estate del 2010. Per tutti i loro video hanno collaborato con il regista californiano David Herrera, attualmente al lavoro con il clip di Red Balloon.

www.cabezonrecords.com
info@cabezonrecords.com

Credits

JOHN MARIO: lead vocals, guitars
GIO: vocals, guitars, bass, ukulele, hammond, moog, rhodes, organetta, orchestron, mellotron, optigan, harmonica, percussions, programming, sound manipulation
ASTOR CAZZOLLA: drums
+
ERICA MASON: violin, viola on "Bad teen movie"
ANDREA MARCOLINI: cello on "Bad teen movie"
CARLO PODDIGHE: pedal steel on "Bite" and "Give it a sound"

All tracks by John Mario / Gio
Lyrics written by John Mario except "In the badlands" and "Ten dead songs" written by John Mario / Gio

Strings arranged by Gio Produced by Gio

Recorded at Strawberry Fields, Sotto Il Mare Recording Studio and Poddighe studio
Mixed and mastered by Gio at Strawberry Fields.

Photo and artwork by Astor Cazzolla.

Label: CABEZON RECORDS

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati