Leggi la recensione

Descrizione

“Tender Hearted” - Il grintoso ritorno di Diana Winter

Un diario musicale dalle mille sfaccettature. Rock, pop, funk e soul tra delicate introspezioni e critica alla società - In uscita il 29 ottobre

Si chiama “Tender Hearted” il nuovo album della cantautrice Diana Winter in uscita il prossimo 29 ottobre in collaborazione con Beta Produzioni, prodotto tra l'Italia e l'Inghilterra, frutto di un lungo processo di lavorazione e che segna un nuovo punto di maturazione nella carriera dell’artista.
Dieci tracce che spostano continuamente il focus dell’album e lo caratterizzano per la sua eterogeneità stilistica, realizzato col produttore e ormai amico Fabio Balestrieri, fedele collaboratore fin dall’esordio di “Escapizm” (2007).
“Tender Hearted” alterna momenti intimistici e autobiografici, come il primo singolo estratto “A Better Me”, a brani grintosi e coinvolgenti (dal funk di “Don’t Want You Around” al rock di “My Name”, uno dei primi brani scritti da giovanissima ma che ha conservato nel tempo la sua carica), strizzando l’occhio a sonorità più contemporanee (il new soul di “Show Me Waht You’ve Got”, con un richiamo all’esperienza dei talent in tv, vissuta anche in prima persona).
“April Lane” ci riporta dentro la sua sfera privata attraverso una ballad dalle sonorità acustiche, con una spinta vitale che subito dopo ci trasporta sul terreno della critica alla società (da “Why Did You?” a “Get Out Of My Head”, con una netta presa di posizione sulle storture nella nostra recente situazione politica italiana). "Heavy On My Heart" ci porta in atmosfere country e avvolgenti, con un pizzico di ironia, mentre "Killers" e "You want it" si impongono alle orecchie di chi ascolta e fanno ballare.
“Tender Hearted” diviene così un lavoro poliedrico, che carezza l’orecchio ma che sa anche scuotere l’ascoltatore, impreziosito da importanti collaborazioni internazionali (Phil Gould dei Level 42, Neil Black, Rupert Brown, Al Slavik).
In una sorta di omaggio artistico alla dualità tra la dimensione di delicatezza sotto la superficie e la forza coinvolgente della sua presenza, questo secondo album della cantautrice prende appunto il titolo "Tender Hearted".

Credits

All music by Diana Winter and Fabio Balestrieri
All lyrics by Diana Winter and Phil Gould
Except “A Better Me” and “April Lane” music by Diana Winter, lyrics by Phil Gould and Diana Winter; “My Name” by Diana Winter, Fabio Balestrieri, Matteo Toso, Antonio Frodella, lyrics by Diana Winter
All strings arranged, performed and recorded by Neil Black
Drums recorded and performed by Rupert Brown
Except “A Better Me” and “April Lane” by Phil Gould and “My Name” by Mirco De Grandis
Acoustic and electric guitars by Diana Winter and Fabio Balestrieri
Bass played by Fabio Balestrieri except “A Better Me” by Al Slavik
Synths, Rhodes, Wurlitzer, Clavinet, Hammond by Fabio Balestrieri and Danilo Mazzone
Additional programming and efx by Diana Winter and Fabio Balestrieri
Additional recordings by Gianni Istroni and Alessandro Benedetti
Produced, arranged, recorded, mixed and mastered at Hours By The Window Studio – Rome
Songs Published by Hous By The Window
2015 Indiana Records
Art director/ artwork: Noumeda Carbone

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati