Mirko "DJ Argento" Claudio, barese classe 1978, da sempre circondato di musica per merito della sua famiglia, si avvicina al mondo del djing nel 1990 circa.
Inizialmente attratto dall'arte dello scratch, approfondisce il suo percorso musicale andando a ritroso nel tempo, cominciando anche a collezionare vinili di black music dal jazz al funk, dal rap anni '70 - '80, passando per colonne sonore di varia natura, specie di film horror, di cui è stato avido divoratore sin da ragazzino (da qui il nome "Argento", in omaggio al famoso regista romano).
Appassionato di hip hop in ogni sua disciplina, sviluppa parallelamente una forte attrazione per il writing, che coltiverà dal 1994 fino al 2000 circa, anno in cui diventa, per merito dell'amico scomparso Loop 5, anche un beatmaker. Il suo bagaglio musicale come dj e collezionista ben presto si rivelerà fonte di ispirazione per la composizione dei suoi lavori.
Produce molti rapper suoi concittadini, fino a uscire dai confini della sua regione per musicare alcuni dei lavori di Turi, Colle Der Fomento, Kiave, Clementino, Inoki, Banana Spliff, Gente De Borgata, Er Costa, Don Diegoh e, non per ultimo, la leggenda del rap italiano Kaos One, che lo vorrà su kARMA (2007) e con cui successivamente firmerà il singolo Le 2 metà, oltre a gran parte delle musiche presenti in Post scripta (2011).
Costantemente attivo con il suo studio (SilverRoom), collabora con la Tannen Records, per la collana di ristampe dei classici del rap italiano "Vinili Doppia H" e per il suo primo disco solista.