Descrizione a cura della band

COME UN SURFER
Una delle particolarità di questo disco è che è molto eterogeneo. Ciò è dovuto al fatto che abbiamo lavorato con un nuovo produttore, Davide Simonetta, che ci ha fatto approcciare ad un modo diverso di scrivere e a nuove influenze. Lo scambio artistico è stato, infatti, molto stimolante, e ha dato al disco una completezza che forse non avevamo ancora raggiunto.
Per quanto riguarda il titolo, abbiamo scelto COME UN SURFER perché la figura del surfer dà esattamente l’idea dell’ attitudine che vorremmo avere nei confronti della vita per non arrenderci alla rassegnazione di questo periodo storico. Questo disco, infatti, parla proprio di come sia necessario fuggire dalla normalità di tutti i giorni per non esserne risucchiati. Noi siamo più o meno tutti trentenni, due di noi sono anche padri, ma guardandoci intorno ci accorgiamo di quante persone, anche molto più giovani, si accontentano troppo in fretta della vita, appagati dall’ avere un lavoro, una casa, una famiglia e sacrificando ogni tipo di passione personale perché convinti che più di quello non si possa ormai ottenere. E’ come vivere cercando semplicemente di stare a galla lasciandosi trascinare delle corrente, e questo è un po’ triste. Senza avere l’arroganza di dover cambiare il mondo, noi ci sentiamo, più vicini a un surfer, che non si adagia sulle onde della vita ma cerca di provare a sfidarle, di andare oltre o quantomeno di non farsi sommergere.

Credits

Produzione artistica: Davide Simonetta
Registrato e Mixato presso:
Balene Studio (CR)- Davide Simonetta
Mono Studio (MI)- Matteo Sandri
Casa Medusa (MI)- Max Lotti
Mastering: Casa Medusa (MI)- Max Lotti

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati