Eco Trip

Eco Trip

Doc Domi & Fabio Musta

2018 - Rap, Hip-Hop

Descrizione

Eco Trip, il primo “science-rap” album prodotto in Italia

Uno scienziato rapper e un produttore hip hop, insieme per promuovere la cultura scientifica ed ecologica attraverso la musica

Uscito a febbraio in tutti gli store e le piattaforme di streaming digitali e a giugno su CD in edizione limitata, “Eco Trip” è un concept album sviluppato attorno alla scienza e all’ecologia. Questo album album gioca con l’attitudine al cosiddetto “ego trip” nello stile di vita attuale e include undici brani, nei quali argomenti scientifici e riguardanti il rapporto scienza-società sono raccontati perseguendo un mood emozionale.
Il progetto musicale è frutto della collaborazione tra da Doc Domi e Fabio Musta, al secolo Domenico D’Alelio e Fabio Orza; il primo, uno scienziato con la passione di lunga data per il rap, il secondo, un affermato produttore di musica hip hop. Amici e collaboratori musicali da circa venti anni, Domi e Musta si ritrovano qui in un progetto innovativo, che sposa la comunicazione della scienza con il rap e affronta tematiche inusuali per l'urban culture e il movimento hip hop.
Il profondo storytelling di Domi, steso sui beat melodici ma ritmicamente intensi di Musta, trasporta gli ascoltatori in atmosfere simpatetiche dove messaggi inerenti le scienze della natura, come l’ecologia, la biologia marina, l’evoluzione, ma anche il contrasto all’inquinamento prodotto dall’uomo, vengono consegnati in maniera informale. Spaziando da sonorità che vanno dal golden-age rap al G-funk, l'album è stato interamente prodotto, registrato, mixato e masterizzato da Fabio Musta, al Different Lab Studio di Salerno, e vede la presenza di DJ Pio con un brano strumentale e di DJ Kowu con degli scratch in tre brani.
L'uscita dell'album è stata accompagnata da due videoclip, entrambi curati da Elio De Filippo per Studio Nubes e rilasciati sul canale YouTube di Doc Domi. Il primo, girato con la tecnica Chromascreen e annesse video animazioni, è relativo al brano "Plasticology", che ripercorre la storia della plastica, dal premio Nobel a Giulio Natta nel 1963 per l’invenzione del polipropilene isotattico (il cosiddetto Moplén della celebre recláme di Carosello interpretata da Gino Bramieri), al fatuo benessere derivato dall’adozione di uno stile di vita “usa e getta”, fino agli "oceani di plastica" attuali.
Il secondo videoclip, un lyrics video, accompagna con immagini il lungo storytelling del brano “C-Funk”, che narra di 3,5 miliardi di anni di storia naturale, dalla nascita della fotosintesi a Donald Trump, ambedue “fenomeni naturali” tenuti insieme dagli scambi di carbonio tra terra, mare e atmosfera: questi scambi rendono possibile la vita sulla Terra ma sono anche alla base dei cambiamenti climatici dovuti all’inquinamento da emissioni gassose, incessantemente negati, tra gli altri, dal presidente degli Stati Uniti d’America.
Eco Trip è un album autoprodotto, fatto salvo per un piccolo finanziamento da parte di Association for the Sciences of Limnology and Oceanography (ASLO), di base negli States, una delle più prestigiose società scientifiche del mondo, che nel 2016 ha finanziato a Domenico D’Alelio il progetto RAPPERS, acronimo di Rap for Public Engagement with aquatic Research and Science, per promuovere l’impiego del rap per il coinvolgimento del pubblico su temi inerenti le scienze acquatiche.
Una parte consistente dei proventi delle vendite di Eco Trip sarà destinata a promuovere analoghi progetti di comunicazione della scienza e, nello specifico, alla fondazione di una "Italian Science Rap Academy", devota all'impiego del rap per finalità educative, con il supporto dell'associazione di promozione sociale ERMES - Eco-evo Research Messengers.

Credits

Cover photo by Antonio Bergamino.

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia