I DVNO nascono da un'idea di Daniele Rossi e Sergio Paperini che hanno voglia di creare una nuova band che proponga sonorità alternative. Il nome DVNO viene alla luce quando Daniele, seduto comodamente su un divano, dice a Sergio: "Davano del vino divino ieri sera nel ristorante di Ivano!", ma Sergio capisce: "Perché non creiamo un nuovo progetto musicale che unisca l'elettronica al rock? Potremmo chiamarci DVNO!". Quello fu il momento in cui nacquero ufficialmente i DVNO, ma mancavano ancora basso e batteria. Si unirono così due nuovi membri: Daniele Gambinelli, bassista, e Luca Cherubini Celli, batterista poliedrico. Mancava ancora qualcosa...una voce! Nel 2009 ai quattro si è aggiunta Nunzia Palombo e fin dalla prima prova insieme ne è risultato un sound veramente DiViNO. Ma nonostante tutto i cinque non si sono mai montati la testa e alla domanda "Vi sentite divi?" rispondono: "Divi?No, semmai DVNO". Chiamateli DiViNO, DiVuEnneO, DVNO, Daino, DUNO… loro risponderanno sempre e comunque! Nel 2010 hanno partecipato alle selezioni di Italia Wave Love Festival e hanno pubblicato il loro primo EP autoprodotto, "Jesus Is a Dj & Other Parables", che contiene 5 tracce. Nel 2011 sono tra i 4 finalisti tra le 275 band del concorso "Italia Wave Band Toscana" e tra i finalisti di "Ephebia Contest" di Terni. Sono inoltre risultati la migliore band emergente della provincia di Arezzo grazie ad un concorso promosso dalla Fondazione Arezzo Wave Italia. I DVNO hanno all'attivo molti live; mentre sono al lavoro per la realizzazione del loro primo album, continua la loro attività dal vivo.