Leggi la recensione Video in questo album (2)

Descrizione a cura della band

Il progetto Cuore Migrante nasce dalla necessità di raccontare, attraverso la musica, la metafora del viaggio, il cammino della vita verso Itaca, verso la meta, verso i nostri desideri più intensi.
Il viaggio è quel cammino che ci porta alla ricerca di noi stessi vissuta attraverso i sentimenti, le tempeste e i momenti di serena quiete che altalenano nel gioco della vita e che ci fanno mettere in discussione; è la voglia di evadere verso ciò che non si conosce, è la continua conquista che ci porta a non approdare mai, che ci pone davanti ad una continua sfida. Cuore Migrante è una canzone originale che incarna quest'idea per proseguire in altri brani originali come Itaca, La lupa, I luoghi dell'anima; tappe attraverso le quali ci si dirige ad Itaca, metafora dell'arrivo-non arrivo, luogo desiderato ma che in fondo non rappresenta la meta ma piuttosto l'idea della meta che è motore della ricerca che si rinnova di esperienza in esperienza.
Il progetto è stato scritto da Elena Sanchi; la composizione delle musiche è stata curata dall’autrice stessa in collaborazione con il maestro Daniele Di Gregorio e il chitarrista Filippo Fucili.

Credits

Testi di Elena Sanchi
Musica di Daniele Di Gregorio, Elena Sanchi e Filippo Fucili

Prodotto - Elena Sanchi e Filippo Fucili
Direzione artistica – Daniele Di Gregorio e Elena Sanchi
Arrangiamenti – Daniele Di Gregorio e Filippo Fucili

Elena Sanchi – voce
Filippo Fucili – chitarre e tromba in “I luoghi dell’anima”
Giacomo Dominici – contrabbasso e basso elettrico
Daniele Di Gregorio – batteria, pianoforte e percussioni

Registrato e mixato tra ottobre e novembre 2014 da Davide Red Battistelli presso LunikStudio - Pesaro (PU)

Progetto grafico – Elena Tenti
Fotografia di copertina – Gianluca Vincenzetti

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati