Progetto cantautorale nato nel 2010, sotto il cui pseudonimo si cela Andrea Norzi, musicista dall’animo rock diplomato alla Berklee Summer School Clinic at Umbria Jazz 2009, che in passato ha militato in formazioni torinesi e non, in qualità di chitarrista-cantante e bassista, strumento con il quale ha avuto il piacere di fare da turnista per David Garrett alla serata di inaugurazione della stagione operistica del 1 Giugno 2011 all’Arena di Verona.

Il progetto solista nasce dalla voglia di esprimersi attraverso dei brani propri, cercando di far affiorare un po’ di quell’universo personale che ognuno di noi porta con sé, anche grazie alla tecnica canoro-interpretativa della famosa insegnante di New York, Mary Setrakian, conosciuta al CPM di Milano nell’Aprile 2011.

All’iniziale lavoro con testi in lingua inglese è seguito un primo EP, dal titolo “Hometown Summer”, cinque tracce di stampo prevalentemente acustico e dal gusto Rock/Pop, con qualche venatura blues e molti controcanti dal sapore un po’ sixties.

Dopo di che, la “scoperta” dell’italiano. Al momento infatti le nuove composizioni partono proprio dalla voglia di sperimentare e “giocare” con la propria lingua madre, senza perdere le sonorità british che da sempre sono un riferimento personale. I concerti si sono inoltre arricchiti di una leggera psichedelia, grazie ad un uso sempre più frequente e consapevole della loop station, sia vocale che strumentale, in maniera rigorosamente live.

Oltre ad esibirsi da solo, Endriukas ha anche una band di supporto, che vanta fra i componenti Emanuele Aldini alla batteria e Francesco De Nichilo al basso, le cui esibizioni sono caratterizzate da sonorità decisamente più esplosive dei live acustici.