Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Tutti i colori del buio è il terzo album per la band sarda The Erotik Monkey. Il disco rappresenta la definitiva maturazione della band, dopo qualche cambio nella line-up rispetto ai lavori precedenti. 11 brani prodotti in studio in pieno stile "Do It Yourself" che si avvalgono del mastering di Magnus Lindberg dei Cult of Luna. Come il titolo lascia intendere, si tratta di un lavoro molto intimo caratterizzato da continui cambi di atmosfera e oscillazioni dinamiche. La opening track "Golden Gate Bridge" è un esempio di come le chitarre da violente possano diventare morbide, la ritmica da estremamente articolata possa ridursi a minima e dilatata ed infine di come la voce, dolce e melodica, possa in un attimo sfogarsi in urla perforanti. Lo scorrere dei brani rende chiaro che i quattro hanno scelto di mutare in continuazione, come dimostrano in "Calendule" e "Tempo e cambiamento", creando momenti di pathos che possono culminare in esplosioni di luce o al contrario attenuarsi in sfumature di tutti i colori del buio.

Credits

Andrea Cannucci - Voce, chitarre
Marco Cardia - Batteria, percussioni
Corrado Cardia - Chitarre
Giuseppe Aledda - Basso, programmazione

Francesco Sollai - Chitarre acustiche in "Calendule"

Registrato al "Golia Studio" (Assemini, CA) da Giuseppe Aledda
Mixato al "Golia Studio" da Fabio Atzeni e The Erotik Monkey
Masterizzato da Magnus Lindberg (Cult of Luna, Stockholm, Sweden)

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati