Leggi la recensione

Descrizione

“Dentro la stessa tempesta” è il titolo dell’album d’esordio di Erri, nuovo progetto di Carlo Natoli (Gentless3, Tellaro, Blessed Child Opera, Skrunch, ha prodotto i dischi di Silent Carnival, Entrofobesse, Saint Huck), in uscita in digital download a partire dal 29 aprile per The Prisoner Records e Viceversa Records in distribuzione Audioglobe.

“ ‘Dentro la stessa tempesta’ ci sono due navi, o forse di più, un'intera flotta dispersa di ricordi ed intenzioni: è il primo disco di Erri, e questo è il poco di sicuro che c'è. - racconta Carlo Natoli -. Non è un disco politico, perchè è un disco politico che parla di amori marciti splendidamente e questa è politica. Non è un disco d'amore, perchè è un disco d'amore che parla di splendide intenzioni politiche lasciate a marcire al sole di un'isola e approdate a Genova. Forse sono solo appunti, messi molto accuratamente sulla carta in compagnia di amici e conoscenti, professionisti ed assassini, gente di passaggio e professionisti. Soltanto e comunque è un disco di Erri, un altro fra i tanti gemelli evanescenti che ci siamo lasciati dietro da quando siamo nati”.

Nove brani che compongono un documentario, un discorso aperto, un racconto che parte con il viaggio di “Niente nel mio cuore” (primo singolo estratto con video link youtube) in cui si discute di crisi e individualismo, di nichilismo mono-porzione, con prima tappa Genova, un luogo dell’anima, con “I tuoi anni migliori”. La rivolta è un esercizio, la rivoluzione un pranzo di gala, alla fine ci salveranno i cartelli in “Allenati”, ma poi, per fortuna, la gente si salverà da sola (“Ogni momento che passa”). “Imparare l’inglese” è la tappa che precede “Imperturbabili” (secondo singolo estratto con video link youtube) in cui è forte il richiamo all’individualismo: quello che succede fuori casa, alla fine, non ci riguarda davvero. Dopo “Sogni Siamesi”, in cui emerge il gemello cattivo, il protagonista del viaggio, presa consapevolezza che tutto l'amore del mondo è nella mancanza (“Proiettili insignificanti”), capisce anche che innamorarsi significa, certe volte, ritrovare la strada di casa; innamorarsi è una corrente che porta a galla due pesci: le lacrime sono salate, non per caso (“Relitti perfetti”).

Erri nasce a dicembre del 2013: “Non è proprio nato, in realtà – ci spiega Carlo Natoli -. C'è sempre stato, nascosto. Sarebbe dovuto essere un fratello gemello, ma poi è subentrata una specie di lotta cellulare da cui è uscito sconfitto. Comunque è rimasto in attesa, a nutrirsi di una serie di sentimenti di risulta, esperienze lasciate sul campo, polvere di palchi. Erri è uno pseudonimo (forse nemmeno tanto) ovviamente. Ma ha una vita propria, sceglie più o meno sulla falsariga dei suoi desideri, dei suoi trascorsi, dei suoi geni, del suo passato recente e prossimo. È rimasto annidato sotto quintali di polvere accumulatasi negli anni. Nel tempo si è fatto sempre più coraggio, è uscito e ha scritto una quarantina di canzoni, che poi sono diventate 20, fino ad arrivare alle 9 di questo disco.”

Credits

 2016 The copyright in this album is owned by VICEVERSA RECORDS / THE PRISONER RECORDS © 2016 VICEVERSA RECORDS / GREENFOG SNC
This Labelcopy information is the subject of Copyright Protection. All rights reserved. © 2016 VICEVERSA RECORDS / GREENFOG SNC

ERRI è Carlo Natoli
Nel disco hanno suonato anche Riccardo "Giacco" Armeni (OdFulmine, Meganoidi, Lacosa etc.) Saverio Malaspina (OdFulmine, Meganoidi, Marti etc.) e Sebastiano D'amico (Vodkafish), Sebastiano Cataudo (Gentless3), Sergio Occhipinti (Gentless3, Illogo), Andrea Romano (Ilfratello, Albanopower etc.), Floriana Grasso (Hoovers, Pecora), Marcello Caudullo (Cesare Basile, Mario Venuti, Afterhours etc.), Andrea Corno (Oratio)

Il disco è stato registrato e missato tra la Sicilia (Phantasma Recording & Production Studio) e Genova (Greenfog Studio) da Mattia Cominotto e Carlo Natoli. La produzione artistica è di Carlo Natoli con il supporto indispensabile di Mattia Cominotto (OdFulmine, Meganoidi, L'inverno della Civetta etc.) e di Michele Bitossi (Mezzala, Numero6, Laghisecchi etc.)
Artwork - Lavinia Cascone, la copertina è un suo disegno ispirato ad una foto di Marco Bertorello.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati