Eternauti - Ascolta e Testo Lyrics La vita che non c'era

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Ma pensa un po' che culo: ho trovato un posto in centro
vicino alla stazione, devo chiedere un'informazione
“Mi scusi, è quasi l'una” - dice tetro, dietro un vetro
l'impiegato a tempo indeterminato

Da quanto tempo che aspettavo l'occasione
giusta per cambiare la mia situazione
passavo le giornate a fare niente
senza un'emozione un po' decente
l'importante è

Vivere come se fosse l'ultima possibilità
riconoscere nell'inferno quel che inferno non è, dargli spazio
prendo le tue mani, voglio stringerle fino a domani
ridammi la vita che non c'era

Come se mi fossi svegliato da un brutto sogno
ritorno a respirare
e con la forza addosso di un carro armato
distruggo tutto il mio passato, l'importante è

Vivere come se fosse l'ultima possibilità
riconoscere nell'inferno quel che inferno non è, dargli spazio
prendo le tue mani, voglio stringerle fino a domani
ridammi la vita che non c'era

Album che contiene La vita che non c'era

album Il vuoto è segreto - EternautiIl vuoto è segreto
2013 - Rock, Pop, Indie
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati