Fanali di Scorta - Sunambiac testo lyric

TESTO

SUNAMBIAC

Sono stato abbandonato dalla vita
e quest’alba lecca i marciapiedi già
vedo il mondo in bianco e viola
le finestre risvegliarsi,
le ginestre accartocciarsi ed i lillà

L’avvocato mi fattura ogni emozione
whisky secco e patatine a colazione
e le donne con le chiome non sorridono per me
sono fradicio… un beone…
lo capiscono da sé

RIT.: Ah Sunambiac

Ma quest’oggi sudo ingrato su un portone
e sputtano ogni scellino se mi và
e quel cane mi somiglia,
con quel pelo di ciniglia
e mi sale la canaglia se hai pietà

RIT.: Ah Sunambiac

Non guardarmi se hai paura,
se ti trema la cintura,
se il tuo corpo non reagisce,
se attraversi sulle strisce …per pietà

CREDITS

testo Daniele Chiarella, musica Luciano Triglia

PLAYER

Premi play per ascoltare il brano Sunambiac di Fanali di Scorta:

VIDEO Sunambiac

ALBUM E INFORMAZIONI

La canzone Sunambiac si trova nell'album Mojito express uscito nel 2009.

Copertina dell'album Mojito express, di Fanali di Scorta
Copertina dell'album Mojito express, di Fanali di Scorta

---
L'articolo Fanali di Scorta - Sunambiac testo lyric di Fanali di Scorta è apparso su Rockit.it il 2012-07-23 16:43:16

COMMENTI

Aggiungi un commento avvisami se ci sono nuovi messaggi in questa discussione Invia
IL TUO CARRELLO