12.21.12 OUT NOW

I Filth in my Garage nascono nel settembre del 2007 con l’intento di formare una crossover band.

Dopo qualche mese di prove ci si rende conto che i pezzi hanno tutt'altra impronta, le canzoni sono infatti basate su riff di chitarra distorta con accordi dissonanti e tempi spezzati in pieno stile post hardcore.

Nel 2008 entra nella band il primo bassista e nel dicembre 2008 registrano il primo demo tape che prenderà il nome di "The Steepest Mountain is the Human Consciousness" che riscuote un discreto successo.

Inizia così un intensa attività live per tutto il 2008/09. Nel 2010 i Filth in my Garage sentono l’esigenza di allargare le famiglia introducendo un secondo chitarrista e da quì si inizia a sperimentare qualcosa di nuovo, di più sporco e rock ‘n roll. Inizia così la stesura di nuovi pezzi, basati ancora su chitarre dissonanti e stacchi noise, intrecci di accordi e feedback, testi che trattano temi che ci stanno a cuore quali l’ambiente, il sociale e l'ignoranza della specie umana che cerca di trarre tutto a suo vantaggio senza pensare alle conseguenze alla quale le sue azioni possono portare.

Nasce quindi il nuovo Ep "Crawling Through the Animals" uscito il 20 maggio 2011. I Filth in my Garage ora hanno trovato il loro vero sound e sono pronti per una nuova, intensa ed energica attività live.

Già alla fine del 2011 però la band sente l’esigente di alternare l’attività live alla stesura di un nuovo lavoro che verrà alla luce il 21 Dicembre 2012, un nuovo Ep di tre pezzi molto differenti rispetto alle canzoni scritte in passato.

Con tre canzoni e 23 minuti di materiale “12.21.12” Ep esce anche in digitale per Memorial Records il 10 Gennaio 2013.

"Songs from the lowest floor”, l’ultimo lavoro della band nonché primo full-lenght, vede la luce tre anni dopo l'ultimo EP 12.21.12, che ha gettato le basi per una vera e propria rinascita da un panorama apocalittico, per portare la band verso un nuovo orizzonte meno frenetico, meno standardizzato e più spontaneo.