Folk-rock inedito dalla 'sponda magra' del Lago Maggiore. Testi in dialetto e una band di 9 elementi.

Nata nel 2008 come cover band, dal 2009 la band propone brani originali scritti nel dialetto dell'alta provincia di Varese, fra il Lago Maggiore e il Canton Ticino della vicina Svizzera.
La formazione vede chitarra acustica, elettrica, mandolino, fisarmonica, flauto, sax, tromba oltre a basso e batteria.
Il 18 maggio 2013 la band pubblica il primo album che raccoglie tutte le canzoni scritte dagli esordi ad oggi: Pécc sota 'l técc, questo il nome dell'album, è autoprodotto e realizzato sotto la giuda di Davide 'Billa' Brambilla in qualità di direttore artistico dell'album.
Al termine del tour Giò DeSfàa, voce ed autore, decide di lasciare la band per continuar il suo percorso da solista.
Giò DeSfàa e i Fiö de la Serva cessano così la loro attività.