Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione

Il progetto A New Home nasce circa due anni fa. Il titolo di per sé è già emblematico dello spirito dell'intero album: una nuova casa, un nuovo modo di fare musica insieme, una nuova spontaneità, ma anche letteralmente un nuovo luogo dove poter ritrovarsi a fare musica. Infatti, dopo aver iniziato il nostro percorso musicale in una vecchia casa colonica, ci stiamo per trasferire in una sala prove tutta nostra, che rispecchi le nostre esigenze e ci aiuti nel nostro percorso creativo. Da qui, appunto, A New Home.
​Questo disco affronta le tematiche più svariate, ogni brano ha una sua propria atmosfera, un universo tematico a sé stante. Tutte le tracce, però, sono accomunate dallo stesso approccio leggero e vitale, a tratti quasi naïf, caratteristica particolarmente evidente nel brano Naivety, appunto, istantanea vivace di un ricordo d'infanzia, dalle sonorità quasi caraibiche. Il tema del ricordo è presente anche in To the Moon che ripercorre i primissimi giorni creativi della band: il bosco, la luna, le ombre, gli animali, sono tutti elementi che ricolleghiamo, non senza una certa nostalgia, a quelle serate spese a far musica insieme.
​Un altro elemento chiave di questo primo album, comune a tutti i brani, è l'attenta ricerca di sonorità in qualche modo vicine ad atmosfere vintage, anni '60/'70. Ciò è particolarmente evidente in brani quali Babylon, Berlin, As Above So Below, A New Home.
​Lo spirito degli anni '70, si ritrova anche nelle ballate più intime, dal carattere più sentimentale e introspettivo. Seahorse, Surrender, Funeral, evocano infatti situazioni personali, interiori.
​Il disco è stato quasi interamente registrato con mezzi propri e uno studio di registrazione pressoché itinerante. Alberto Mariotti (Samuel Katarro, King of the Opera) si è occupato della produzione artistica, mentre la registrazione di parte delle batterie, mixaggio e master, sono stati curati da Lorenzo Tommasini. Berlin e As Above So Below, sono state registrate in presa diretta, e successivamente mixate, presso lo studio di registrazione di Paolo Corsi.

Credits

prodotto da Alberto Mariotti (King Of The Opera, Samuel Katarro), mixato da Lorenzo Tommasini e Paolo Corsi, masterizzato da Lorenzo Tommsini.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati