Attivo come critico musicale e cinematografico, da sempre impegnato con la musica in esperienze di vario genere ed indirizzo, costantemente ruotanti, però, intorno ad un’idea non convenzionale di pop (Herself, Rebekah Spleen e Foreyard quelli che hanno visto la luce su disco), Alessio Bosco presenta, con Float, il suo primo progetto solista. Progetto nato a seguito di una serie di tentativi, sospensioni e ripartenze, esperiti nella musica come nella vita.