Descrizione a cura della band

Un disco di passaggio essenziale per la band, uno sguardo al passato, rappresentato dallo scrivere in inglese, e un ponte per il futuro, con l’utilizzo dell’italiano. Questo per contribuire a rafforzare il rock made in Italy, ma anche per cercare un approccio più diretto col pubblico.

PURA VIDA, come da sempre nelle produzioni dei Four Tramps, guarda in modo critico alcune situazioni e macroproblemi mondiali (alle volte con toni sarcastici, altre più diretti ed arrabbiati), oltre a trattare temi più intimi della band fatti di gioie e dolori della vita quotidiana.

Il titolo dell'album riesce ad esprimere essenzialmente tutti questi aspetti e risulta essere anche un omaggio a un piccolo locale della Pianura Padana, l’ex Teatro dei Tamburi (attualmente denominato appunto “Pura Vida Social Club”), che ha contribuito notevolmente alla formazione e all’esperienza della band, da sempre riconoscente a questo piccolo ma grande club dove in passato si sono esibiti grandi nomi nazionali e internazionali come Bob Margolin, tra gli ultimi chitarristi di Muddy Waters.

La componente musicale rimane essenzialmente la stessa, con i quattro membri originali della band, ma con l’aggiunta per gran parte dell’album di suoni di tastiere Hammond e pianoforte, grazie alla collaborazione di un “quinto elemento” spesso inserito anche nelle situazioni live.

Credits

Il disco è stato interamente registrato in presa diretta presso il Bunker Studio di Rubiera (RE) con il prezioso aiuto di Andrea Rovacchi (Julie’s Haircut).

La modalità di registrazione è stata scelta per cercare di mantenere e riprodurre l’energia live della band che garantisce alle canzoni un sound più realistico ed energico.

Line-up
- Simone "Montru" Montruccoli: voce, chitarra e armonica
- Davide "Guzzo" Guzzon: chitarra, slide e cori
- Elia "Ezzi" Braglia: basso e cori
- Osiris Joe: batteria

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati