Francesco di Bella - Ascolta e Testo Lyrics INTRODUB

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

INTRODUB

Chiudo ll'uocchie
e me 'nvento sta pace,
resta 'o scuro cchiù forte d''a luce,
dint' 'o cuollo me sento 'nu ffuoco
ca nun po' sfugà.
Mmesco sudore a cavero e suonno.
Croste, tremmore e appena me addormo…
Patemo cammina chiano chiano,
je cu 'e mmane annanzo all'uocchie
pe' paura 'e guarda'.
Chi nun tene vizi more sano,
mette 'a capa dint' 'a caiola
pe' paura 'e sbaglia'…

'Ngoppo a ll'asteco stong’ sulo io,
dimme addo' vai?

Chiudo ll'uocchie
pensanno a chi trase,
adduranno addo' sento cchiù cose.
Dico semp' a chi cerca 'na scusa
ca nun basta mai.
Friddo,sudore, po' cavero a bomba,
luce e cchiù luce se 'nchiommano 'nfronte.
Aggio vummecato annanzo all'ate
peste, curaggio e paura 'e guardà
mo' song' crisciuto senza ciato
stong' chino 'e rrobba 
e nun 'a saccio smercià.

Lasso tutto
e addiventa 'na pace
resta 'o scuro che è meglio d''a luce,
stanno dinto nun tremmo
e chisti uocchie nun tremmano mai.
Perdo culore, po' perdo 'e cuntuorne,
lasso 'a sustanza pe' addiventa' 'n'ombra.
Stong’ cammenanno senza mane.
Stong’ cammenanno e nun me voglio truvà.
Chi nun tene vizi more sano
esce a dint' 'a caiola
co' genio 'e vulà.

'Ngoppo all'asteco stong’ sulo io,
dimme addo' vai?

Chiudo ll'uocchie e me 'nvento 'sta pace.

INTRODUB
Chiudo gli occhi
e mi invento questa pace,
resta il buio più forte della luce,
nel collo mi sento un fuoco
che non riesce a uscire.
Mischio sudore a caldo e sonno
ferite, tremori e appena mi addormento…
Mio padre cammina piano piano
io con le mani davanti agli occhi
per paura di guardare.
Chi non ha vizi muore sano,
mette la testa nella gabbia
per paura di sbagliare.

Sto da solo sul tetto,
dimmi dove vai?

Chiudo gli occhi 
pensando a chi sta entrando
annusando dove sento più umori.
Dico sempre a chi cerca una scusa
che non basta mai.
Freddo,sudore poi caldo all'improvviso,
luce e più luce si stampano in fronte.
Ho vomitato davanti agli altri
peste, coraggio e paura di guardare.
Adesso sono cresciuto senza fiato
sono pieno di roba
che non so' a chi dare.

Lascio tutto 
e diventa una pace
resta il buio che è meglio della luce.
Stando dentro non tremo
e questi occhi non tremano mai.
Perdo colore poi perdo i contorni
perdo consistenza
per diventare un'ombra.
Sto camminando senza mani,
sto camminando e non voglio trovarmi.
Chi non ha vizi muore sano,
esce dalla gabbia
con la voglia di volare.

Sto da solo sul tetto,
dimmi dove vai?

Chiudo gli occhi e mi invento questa pace.

Album che contiene INTRODUB

album Francesco di Bella & Ballads Cafè - Francesco di BellaFrancesco di Bella & Ballads Cafè
2013 - Cantautore La Canzonetta/Sintesi 3000
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati