Francesco di Bella - Ascolta e Testo Lyrics RESTO ACCISO

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

RESTO ACCISO

Resto acciso e 'o cuorpo mantene 'o calore,
facile a dì ca sto 'nterra e nun faccio rummore.
Cagna chi sape' cade pe' 'a via.
Resto acciso e 'a morte nun tene dulore,
nisciuna sustanza me smove.
Tu rire guardanno je chi pare
cercanno 'o piacere 'e chi more e nun more.

Ve basta se collasso?
pe' 'a famme 'e fa cchiù ambresso
ca nun manca mai.
Nun me ne 'mporta 'e capì
se veco sulo serpienti.
Je parlo e tu nun me siente mai.

Cuorpo stiso…l'anema a parte se chiude.
Io cagno, accussì senza vestere vommeco annuro.
L'ate parlano senza sape',comme pure je.
Resto acciso e a morte nun tene dulore,
l'ammore che salva nun chiove.
Chi ride guardanno chi cade,
mantene 'o veleno a chi more e nun more.


RESTO UCCISO

Resto ucciso e il corpo mantiene il calore
facile a dire che sto a terra e non faccio rumore.
Cambia chi senza sapere cade per la strada.
Resto ucciso e la morte non ha dolore,
nessuna sostanza mi scuote
Tu ridi guardando cosa sembro
cercando il piacere di chi muore e non muore.

Vi basta se collasso?
Per il disperato bisogno di fare presto
che non manca mai.
Non mi interessa capire
se vedo solo serpenti.
Io parlo e tu non mi senti mai.

Corpo steso…l’anima si mette da parte
e io cambio, così senza vestirmi, vomito nudo.
Gli altri parlano senza sapere come faccio anche io.
Resto ucciso e la morte non ha dolore,
l'amore che salva non piove.
Chi ride guardando chi cade
mantiene il veleno a chi muore e non muore.

Album che contiene RESTO ACCISO

album Francesco di Bella & Ballads Cafè - Francesco di BellaFrancesco di Bella & Ballads Cafè
2013 - Cantautore La Canzonetta/Sintesi 3000
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati