Francesco Sportelli - Ascolta e Testo Lyrics Dal vetro

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

DAL VETRO
Testo e Musica: Francesco Sportelli

Sposto la tenda solo un po’, vedo che fuori ha smesso
Sta per uscire il mio caffè, io non lo so se esco
Mi muovo a tratti, questa mattina sembra il corpo non risponda
e gli occhi aperti non bastano da soli per guardare fuori

L’albero perde le foglie, ma trova nuovi colori
Vince la vita sull’età in tutte le stagioni
La pioggia insegna che si può anche cadere e poi diventare fiume
il mondo è in scena, che meraviglia meravigliarmi ancora

La mia felicità è una buccia di mela che rimane intera
Resta sospesa tra il coltello e il piatto
Per dispetto

Sorseggio piano, si appanna il vetro, si appanna con me qui dietro
e con un dito disegno un suggestivo punto esclamativo

La mia felicità è un dettaglio di vita nella grande giornata
La mia felicità è una buccia di mela che ora lascio intera
a disegnare un cerchio fragile e perfetto dentro il piatto
La mia felicità è una buccia di mela che rimane intera

Album che contiene Dal vetro

album TRA LE RIGHE - Francesco SportelliTRA LE RIGHE
2012 - Cantautore, Pop, Acustico
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati