Francesco Vannini - Ascolta e Testo Lyrics Spenta la tv

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Siamo tutti un po’ dottori,
siamo tutti un po’ velisti,
siamo tutti conduttori,
ed anche un poco musicisti.
Siamo tutti un po’ cantanti,
siamo tutti cavalieri,
siamo esperti di galateo,
siamo tutti nati ieri.

Siamo tutti un po’ centauri,
tutti automobilisti,
siamo tutti un po’ fattori,
siamo tutti giornalisti.
Siamo tutti naufraghi,
siamo tutti Rintinin,
siamo tutti carabinieri,
siamo tutti fermi qui.

Siamo tutti un po’ campioni,
siamo tutti milionari,
siamo tutti un po’ fratelli,
siamo tutti un po’ il domani.
Siamo tutti “L’accendiamo?”,
siamo tutti con la scossa,
siamo tutti un po’ Marzullo,
fai domanda e dai risposta.

Siamo tutti Stranamore,
siamo tutti un po’ Sanremo,
siamo tutti un po’ Bonolis,
siamo il pacco che teniamo.
Siamo tutti capelloni,
siamo tutti già felici,
siamo tutti ballerini,
siamo tutti un po’ “suoi amici”.

Ma appena spenta la tv,
non sei più niente di speciale,
sei una persona e niente più,
nella tristezza più totale.


Siamo tutti sottovoce,
sotto il sottopalinsesto,
siamo tutti un po’ Costanzo,
un po’ Maurizio e un poco Show.
Siamo tutti un po’ Elisir,
di che male sto morendo?
Siamo tutti un po’ Sentieri,
siamo esperti di snowboard.

Siamo tutti un po’ modelli,
siamo principi sul destriero,
siamo tutti un poco uccelli
e beviamo con Del Piero.
Siamo tutte un po’ veline,
siamo tutte intelligenti,
siamo tutte più carine,
siamo tutte deficienti.

Ma appena spenta la tv,
ti senti un poco troppo cesso
e allora non la spegni più,
felice di non essere te stesso.

Album che contiene Spenta la tv

album Dinecessitavvirtù (Temo sia una demo) - Francesco VanniniDinecessitavvirtù (Temo sia una demo)
2011 - Cantautore, Folk, Acustico
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati