funk afro from Italy

Funky Mama è il progetto partorito dalle menti di Andrea del Vecchio (batteria & percussioni) e Attilio Errico Agnello (sax tenore). L’idea di mettere in piedi un gruppo Afro-funk girava già da tempo nei pensieri dei due musicisti, entrambi cresciuti a Brindisi, città dai tanti volti e dalle molte contraddizioni.

Andrea e Attilio si sono conosciuti per caso in una sala prove di Roma nel 2009; dove si erano trasferiti dalla Puglia per sfruttare le migliori opportunità di lavoro della capitale. I due si sono intesi subito e hanno iniziato a suonare insieme, concependo l’embrione di quella che sarebbe diventata una vera e propria band. Con l’aggiunta di Giuseppe Nobile al basso, iniziano a suonare come “Funky Mama”, nome preso dal titolo della traccia che apre “The natural Soul” di Lou Donaldson. Già in questa fase iniziale emerge una delle caratteristiche principali del gruppo: un’attenzione particolare alla sezione ritmica tesa a sviluppare, sulla base di un Groove percussivo, energia creativa a sostenere e integrare i temi e le improvvisazioni del sax tenore.

Da allora Funky Mama inizia un’intensa attività live in continuo movimento tra la Puglia ed altre regioni italiane, suonando nei principali manifestazioni nei locali di Roma per quanto riguarda la musica black. Nel frattempo mette mano all’organico, inserendo, per avere un maggior sostegno armonico senza tuttavia rinunciare alla progressività ritmica, il synth e gli organi suonati da Davide Di Lecce (Mama Roots), anche lui di Brindisi, mentre al basso subentra Antonio Pirrò che con il suo stile raw funk dà un’ulteriore spinta alla sezione ritmica. I brani proposti in concerto sono temi classici di repertorio Afrobeat & Funk ai quali sin da subito si affiancano le prime creazioni originali, nate da lunghe session di improvvisazione.

La base del gruppo è ormai formata stabilmente da quattro elementi, ma spesso i concerti diventano l’occasione per diverse collaborazioni, come quelle con Jessica Fusco e Julia Kee Lenti alla voce, Pepe Nobile e Giuseppe Romano al basso, Fabio Zorlak agli scratch sui piatti, Gabriele Virgilio Pribetti al sax tenore, Matteo Skukkia al trombone e Francesca Pergola al flauto traverso. Nell'estate del 2012 il gruppo entra in studio per registrare alcuni brani originali e decide di avvalersi della partecipazione speciale dei fratelli Carlo e Pietro Gioia rispettivamente al sax baritono/contralto e alla tromba. Con i fratelli Gioia (The Joy Brothers) di Latiano – Br - trova finalmente la giusta dimensione per esprimersi; l’intesa della sezione fiati con la ritmica è eccezionale e la resa nel live è decisamente esaltante.
Al momento il gruppo sta preparando l'uscita del primo EP ufficiale con pezzi interamente originali registrati tra Roma e Brindisi. 4 tracce strumentali di esplosivo afro-funk servito con il calore e la naturalità che contraddistinguono la regione da cui provengono. Quest'album omonimo ha le illustrazioni di copertina create dall'artista brindisino apprezzato in tutto il mondo Andrea Sergio aka Mr.Wany (http://www.wanyone.com/). Tenete d’occhio questo sito per l’uscita dell’EP, un video e tanto altro ancora!