Descrizione

"Abusivi Sognatori" è un album fatto di storie, di immagini, di sonorità diverse, di “introspezioni e ripensamenti”.

Ogni canzone è un piccolo sogno abusivo, un’angolazione attraverso cui guardare le cose, e raccoglie le sfumature dell’immaginario di una generazione, dai sogni al disagio.

È un disco nel quale convivono allo stesso tempo speranza e disillusione, quotidianità e ricerca, ottimismo e disagio, ed è frutto di circa due anni di lavoro da parte dell’artista insieme con la band che lo accompagna anche dal vivo (Alessandro Accardi alla batteria e sequenze, Laura Piccinetti al basso e Lorenzo De Angelis alla chitarra), con Giampaolo Rosselli che ne ha curato la produzione artistica e con Dario Vero che ne ha suonato le chitarre e i synth, e insieme al quale sono stati curati gli arrangiamenti, proiettando la canzone d’autore in una chiave attuale che racchiude diverse anime in un’unica direzione.

Il disco segue il tema del disagio di una generazione e della necessità di non perdere per strada i propri sogni e la propria anima più genuina, e racchiude sonorità indie-pop dalle diverse sfumature: da quelle più ritmiche ed energiche di brani quali "Sopravvissuti", "Lettere da Saturno" o "Altre età" a quelle più intime ed acustiche di brani come "Siamo meteore" o "Non raccontano di noi".

L’album ha già visto l’apprezzamento di diverse testate giornalistiche e radiofoniche e l’artista è stato ospite di diverse trasmissioni (Radio Rock, Radio Web Italia, Radio Dimensione Musica, Radio Città Futura, FS news, Radio Lab, Radio Amore, Radio Kaos Italy e molte altre) ed eventi tra i quali si ricordano il Rino Gaetano Day a Piazza Sempione a Roma lo scorso giugno, che ha visto la partecipazione di 25000 persone, ed il MEI di Faenza. L’album è stato inoltre candidato alle Targhe Tenco come migliore opera prima.

Il 5 giugno 2017 esce il terzo video-single "Pellicole" girato da Andrea Romano, con la partecipazione di Enrica Angiolini, e interpretato da Francesca Paolozzi e Luca Attadia.

"Pellicole" è la storia di due persone che non si sono mai incontrate, vista come dal buco di una serratura, un qualcosa che non è stato e che potrebbe esistere solo nella finzione, in un film sfocato. Il videoclip è proprio questo, una storia immaginata e guardata di nascosto dall’occhio di una cinepresa.

Credits

Le registrazioni hanno visto la partecipazione di Massimiliano Chiapperi e Fabio Fraschini (Marina Rei, Valentina Lupi, Zero Assoluto) rispettivamente alla batteria e al basso nei brani Lettere da Saturno e Marta e le stelle di Ikea.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati