Gabriele Deriu - Ascolta e Testo Lyrics Carcasse

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Carcasse

Carcasse lungo il sentiero
che porta giù per la valle
vagabondi senza senno
rigurgitano ogni pezzo di vita
danzanti su ubriache rotule
sputano fango contro il cielo

matti, storpi e deboli
accudiscono ancora un dio
sicuri umanamente
di sfiorare un sollievo verso la fine
dannati a loro insaputa
bestemmiano rimpiangono d'esser nati

dicono che il mondo si consuma
senza far rumore
dicono che la gente si è rinchiusa
non capendo quale fosse il falso o il vero

donne temono uomini
dannate da una dote prestabilita
vecchie serpi flaccide
invocano i santi del pregiudizio
figli che più piangono
corrotti dalle loro proprie madri

dicono che l'ideale si frantuma
senza far rumore
dicono che la gente si è perduta
non capendo quale fosse la terra o il cielo

la paura infetta ormai
ogni misera illusione
nella solitudine
accecati dalla perdizione

dicono che la gente cade a pezzi
senza far rumore
ma il popolino tra quattro strade
celebra il pazzo di turno all’altare

Album che contiene Carcasse

album Oltre il muro Ep - Gabriele DeriuOltre il muro Ep
2013 - Cantautore, Elettronico
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati