Descrizione a cura della band

Il 23 settembre 2016 esce per la Lela Music (ultimo disco di Gigliola Cinquetti) "Il nostro a metà" l’album d’esordio della band Gli Arrampicatori di Specchi, prodotto da Loris Ceroni (“cinque la luna e le stelle” e “Lo stile Ostile” dei Marta sui Tubi) il Master è di Giovanni Versari.
“Tutto ciò che sembra straordinario contiene la sua dose di normalità” un concetto raccontato dalla copertina realizzata nelle campagne Medicinesi (Bologna).
Il singolo di lancio si intitola “Contromano” ed è una ballata che sia appoggia sulla chitarra acustica e un Kazoo distorto per raccontare il resoconto agrodolce di un trent’enne di oggi.
“Il nostro a metà” raccoglie dodici tracce, dodici storie che si muovono sul filo sottile del cantautorato.
Tra queste:
“Chi ha ragione?” è un inno di gioia dedicato alla “diversità” e a tutte quelle persone che ci fanno venire voglia di cambiare stile di vita; è anche la cronologia di eventi accaduti in un venerdì notte qualunque, ma trascorso con una persona speciale;
“La dolcezza Divina”, adagiata su sonorità reggae... in “salsa” bolognese, parla del cambiamento forse più radicale e visibile nelle nostre vite: il tempo che fugge;
“Come la prima volta” è un tentativo vano di ritornare alle emozioni che si provano solo la prima volta, mentre il cambiamento che troviamo in “Tra ghiaccio e fuoco” riguarda quel periodo dove ci si perde fino a non riconoscersi più e ritrovarsi persone diverse.
Gli Arrampicatori Di Specchi nel tempo cambiano e così anche le loro canzoni.

Credits

Scritto e suonato da Marco Cavalli (voce), Alberto Casaroli (cori), Emanuele Mantovani (basso), Giorgio Borrozzino (chitarra acustica), Gabriele Barilli (chitarra elettrica), Tommaso Sassatelli (batteria).
Produttore artistico Loris Ceroni
Registrato e mixato da Loris Ceroni presso LE DUNE RECORDING STUDIO Riolo Terme
Masterizzato da Giovanni Versari C/O LA MAESTA' TREDOZIO (FC)
Parole e musica de GLI ARRAMPICATORI DI SPECCHI
Fotografie: Giacomo Bonora
Sviluppo grafico GADS

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati