Garage 29 - Ascolta e Testo Lyrics Kali Yuga

Brano

00:00
 
00:00

Descrizione Kali Yuga

L'ultimo periodo, il periodo di Kalì, oscuro, dove domina il denso, il legnoso, oseremmo dire il palissandro. Dai segni capirai?

Testo della canzone

degradando, forse un po' più in là, dislocante, luce atrofica
finalmente, prima di andar via, un istante (di) follia
era un altro evento, un altro tormento, un apocrifo di santità
se pensando a ieri, segui i miei pensieri, non potrai che rivedermi là, con te

saltimbanco, vedo ancora qui, sottrazioni, consuetudini
replicanti come falsità, aberranti, chissà
se destrutturando, o forse ibridando, lo sconcerto di questi anni miei
prendimi le mani, guardale domani, e dai segni forse capirai... perché

Se pensando a ieri, seguo i miei pensieri, non potrei che rivedermi là
Guardo le mie mani, scarificazioni, un archetipo marchiato già

Sposteresti un sogno, per capirlo meglio, per esprimerne la qualità
Un in altro tempo, in un altro campo, in un altro piano di realtà?

Album che contiene Kali Yuga

album Orizzonte in Clessidra (e altre anomalie temporali) - Garage 29Orizzonte in Clessidra (e altre anomalie temporali)
2014 - Cantautore, Noise, Indie
Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati