Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione a cura della band

Questo nuovissimo quarto album licenziato da Egea music a metà ottobre scorso è il secondo nel genere strumentale di questo originale artista,cantautore poeta e musicista dell'appennino settentrionale che da queste montagne,ogni tanto,invia per così dire, nel mondo i suoi diversi progetti letterari,cantautorali ecc.. che in questo caso rivedono al centro" però la musica".Come sempre evocativa,misteriosa come nell'album precedente Corn'Connexion (2011) ed intrisa del lungo percorso dell'autore che ha attraversato le stagioni della musica classica,del grande prog anni 70, del jazz, poi del cantautorato con un occhio all' eletronica.9 tracce+ una bonus attraverso paesaggi fatti di silenzi,profondità dove il "Corno Francese"suo amato strumento inserito anche nei precedenti album di canzoni,conduce melodie e sottili dialoghi con gli sfondi armonici e ritmici ancora da lui realizzati e soprattutto con gli strumenti che i diversi artisti, giovani musicisti e vecchi amici di sempre,hanno volentieri intrecciato con lui salendo fin su nell'appennino estremo che è certamente il vero protagonista sullo sfondo di un album che ne ha tutti i magici colori.Un lavoro,come nel suo costume di non facile collocazione all'interno di un preciso genere e soun.Un brano diviene poi da strumentale una vera song con la complicità vocale della brava Sarita dove Gaspare con un testo semplice ma emblematico, che da appunto il titolo a questo lavoro, sintetizza l'amore,il legame profondissimo come l'altrettanto inevitabile doloroso conflitto che sempre accompagnano l'uomo nel suo andare rispetto alle cose da cui viene e che più ama ma con le quali non sempre la comunicazione è la più facile.

Credits

Quarto album per questo artista che, attraverso trame originali, coniuga canzone,musica,poesia e teatro lungo un cammino che dalle sue amate montagne, attraverso varie e diverse situazioni,lo conduce da oltre 30 anni ai margini della scena contemporanea ma con alcuni affondi e certamente con collaborazioni sia in disco che live davvero straordinarie anche per una star. Con lui in questo lavoro pubblicato da Egea Music giovanissimi talentuosi che già si affacciano sulla migliore ribalta jazzistica e pop come Ugo Moroni-chitarra,Giuseppe Tortorelli-batteria, poi l'amica Sarita vocal e la giovane Giò Cozza cori e programmazioni e naturalmente gli ospiti di grande spessore davvero come Markus stockhausen Tromba(Tr4) e Achille Succi al Clarinetto basso (Tr.3-9).Nel complesso un lavoro molto diverso ed originale rispetto alle tendenze generali.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati