Giack Bazz
Video
0
Articoli
0
Concerti
0

Descrizione a cura della band

"Giack Bazz Is Not Famous" è il seguito spirituale di Childhood Dream del 2016. Questa volta Giack si chiude in studio per un giorno del giugno 2017 e partorisce agli Zeta Factory i primi tre pezzi "Beetle", "Forgotten Media" e "Skeleton Dance" abbandonando così lo stile "Home Recording" che aveva caratterizzato l'album precedente. Nel settembre dello stesso anno in una settimana completa l'album agli "Agro Beat" Studios di Castello D'argile.
L'album, uscito il 9 marzo 2018, Fisicamente si presenta in formato "Omnidisk", termine coniato dal musicista stesso: Un doppio vinile 7 pollici masterizzato a 33 giri (con quindi 3 brani per lato), CD e download, il tutto avvolto insieme alla copertina e a un adesivo in una pagina di giornale che reca il titolo dell'album e una intervista. GBINF è un'album da scoprire dalla prima traccia all'ultima, accompagnato da sonorità anni '90 tradotte in un sound al passo con l'indie internazionale.

Credits

Written between 2016 and 2017. Mostly 2017.

Recorded and mixed at Agro Beat in Castello D’argile during the first week of September by Mecco and Pagno.

“Beetlejesus”, “Forgotten Media” and “Skeleton Dance” recorded at Zeta Factory Studios in Carpi by Mirko Sghedoni and mixed by Davide Monari. Mastered at Agro Beat. Modular Synth played by Marco Degli Esposti, Bass guitar in “Giack Bazz is Not Famous” and “American Soul” played by Paolo Pagnoni. Talk show diorama by Giack. Newspaper cover picture by Federico Sigillo. Newspaper design by Costantin Tone. Tattoo Cover art by Kate Schmelter.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati