Nasco a Genova il 1 aprile del 1983,la passione per la musica inizia verso i 15 anni scoprendo e ascoltando cantautori quali Fabrizio De Andrè, Rino Gaetano, Franco Battiato, Francesco De Gregori.
In seguito mi iscrivo in una scuola di musica per studiare canto e chitarra e sperimento con testi e accordi per comporre le prime canzoni. Arriva così il momento di esibirsi in piccoli locali e per partecipare a manifestazioni quali l’allora “Accademia della canzone di Sanremo”,”Castrocaro”,”Festival di Ariccia” e per registrare alcuni demo da far ascoltare agli addetti ai lavori.
I giudizi sono sempre gli stessi “interessante ma poco orecchiabile”,”non è un pezzo radiofonico”,”si dovrebbe modificare questo cambiare quello ecc…” decido cosi’di provare a fare da solo scrivendo e registrando un album solo voce e chitarra ma trovo difficoltà oggettive nel proporre un prodotto del genere e decido di non pubblicarlo.
A questo punto nutro il dubbio che la musica non sia la strada che faccia per me e mi dedico alla scrittura di poesie provando a partecipare a due concorsi uno organizzato dal comune di Genova dove ottengo la vittoria nella categoria giovani e l’altro dai municipi dove vengo selezionato per essere pubblicato in una raccolta.
Segue un lunghissimo periodo di inattività artistica fino ad arrivare ai giorni nostri. Conosco Rossano Villa (ex meganoidi e creatore degli hilary studio) e Michele Savino (cantautore e direttore artistico) che capiscono esattamente quella che è la mia dimensione il risultato e' "la rivoluzione della domenica" . Nel febbraio del 2014 è stato pubblicato il nuovo album "Bastava essere felici" che segna una direzione più intimistica.