Descrizione a cura della band

Venerdì 13 ottobre esce Nudisti al sole, l'album di debutto di Giuvazza, cantautore, chitarrista e produttore torinese.

Il disco, in uscita per Ef Sounds e Cardio Productions, nasce come naturale evoluzione del suo lavoro come musicista e produttore. “Ho iniziato ad interessarmi alla musica italiana nel momento in cui mi sono sentito capito e rappresentato da alcune canzoni. Ho trovato così l’energia per mettere a fuoco me stesso e quello che mi stava capitando per poi raccontarlo.” racconta l'artista. “Nudisti al sole nasce dall’urgenza di stilare un bilancio dei miei primi trent’anni, nei quali ho avuto la fortuna di vivere intense esperienze artistiche e professionali ma anche umane e sentimentali. Ogni canzone di questa raccolta fotografa un momento di questo percorso emotivo.”

Giovanni Maggiore, vero nome dell'artista, ha lavorato negli ultimi anni come produttore e chitarrista con Eugenio Finardi, che è stato il primo promotore di questo progetto sia dal punto di vista artistico, collaborando in alcuni brani del disco, che produttivo con la sua etichetta Ef Sounds: “Finardi mi ha insegnato che scrivere canzoni può essere un grande strumento di narrazione e analisi per se stessi e, se si è fortunati, anche per coloro che ti ascolteranno. La sua partecipazione a questo progetto, di cui sono davvero felice, è avvenuta a disco praticamente finito quando ho trovato il coraggio di farglielo ascoltare.”

Nudisti al Sole è un classico album di canzoni da cantare, dove Giuvazza è riuscito a trovare la propria voce, che fin'ora era sempre stata la chitarra. Questo disco è l’incontro tra le tante sonorità che hanno accompagnato l'artista negli anni: Led Zeppelin, Lucio Battisti, Fleetwood Mac, Umberto Tozzi, The Who, St. Vincent, Eugenio Finardi, Ali farka Toure, Tinariwen, Amadou e Marian, Area, i Love, gli Squallor, Air, Musicanova, Leadbelly e tanti altri ancora.
“Sono un musicista che ama giocare con la musica, senza preconcetti stilistici col solo desiderio di continuare a stupirmi.”

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati