Leggi la recensione Video in questo album (1)

Descrizione

The Human Defeat racconta la storia di un uomo che, catapultato in uno scenario futuristico, per certi versi apocalittico, ad un passo dalla fine del pianeta, si trova a riflettere su quella che è stata la vita degli uomini sulla Terra. L’immagine che deriva dai suoi ricordi non è bucolica ma attuale, una vita fatta di quotidianità, frenetica, di amori e del tempo che scorre inesorabile. La natura intanto si è rivoltata contro gli uomini e perciò il protagonista, rendendosi conto dell’imminente fine del pianeta Terra, si scaglia contro il suo stesso genere, accusandolo di tutti i mali e di essere la causa di tutte le sciagure che sono successe nel corso della storia, comprese tutte le ferite afflitte alla Terra. In tutto ciò compare la figura beffarda di un dio fasullo, proiezione degli stessi uomini e carico della stessa malvagità, impassibile di fronte al dolore. L’album si chiude con l’ultima luce che l’uomo vedrà, in uno scenario drammatico ed apocalittico, impotente di fronte alla sua stessa fine.

Credits

Prodotto da Luca Mazzotta (www.lucamazzotta.net)
HELFIR è:
Luca Mazzotta – vocals, acoustic and electric guitars, bass, keyboards, synth, drums and percussions programming.
Additional musician: Bass on track 8 – Michele Attolino

Arrangiamenti di Luca Mazzotta e Angelo E. Buccolieri
Registrato, mixato e masterizzato da Angelo E. Buccolieri
Testi e musica di Luca Mazzotta
Fotografia ed artwork di Antonio Leo (www.antonioleo.it)

La canzone Chant d’Automne è ispirata all'omonima poesia di Charles Baudelaire, da “Les Fleurs du Mal” (1857).

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati