Descrizione

Storie a margine della vita di una provincia italiana, piccoli racconti di personaggi che non hanno ruoli sui grandi palcoscenici. C’è l’adolescente bulimica nei sogni di un uomo più grande, c’è il ragazzo anonimo a cui non basterà un lavoro per trascinarlo fuori dalla solitudine, c’è l’amore fugace sulle spiagge pontine. Ma anche frammenti delle nostre storie personali, la passione per la fantascienza come (non)luogo di evasione.
Piccole dosi di veleno infuse in esperienze che appartengo a tutti, che evocano storie comuni. “La poesia è un veleno che raccogli per strada”.

Credits

Registrato presso Super-Dry Recording Studio e ZeroZero Studio
Ingegnere del suono: Fabrizio Foo Frezza
Masterizzato presso: ZeroZero Studio
Ingegnere del Mastering: Luca Urbinati
Console Analogica: MCI JH600
Artwork e Foto: Ramon Tittoni

Tutti i brani sono stati scritti e arrangiati da i Dottori, eccetto "Un blasfemo", originale di De Andrè - Piovani -Bentivoglio

Si ringrazia per la collaborazione Titta Ceccano.

i Dottori Sono:
Voci - Andrea Di Toppa
Chitarra e voci -Marco Fanella
Basso - Antonio La Chioma
Batteria -Luca Urbinati

Parlato su “Marte” Prof. Luigi Fanella.

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati