Il Fieno - Ascolta e Testo Lyrics Poveri stronzi

Brano

00:00
 
00:00

Testo della canzone

Mi piace starti a raccontare
che oggi è vacanza e ho tempo da buttare
Son stato un bel bambino ammaestrato
ma da adolescente funzionavo male
Siamo nati nell'83
cresciuti insieme alla televisione
La mia vita prendeva colore
altri perdevan per sempre la voce
saltati in aria sopra un'autostrada
Tutti si fanno il segno della croce
mentre la Lira ci fa sembrare ricchi
anche se siamo solamente

Poveri stronzi già pronti alla resa
Poveri stronzi al Servizio di Leva
Poveri stronzi mentre cade il Muro
Poveri stronzi a guardare Sanremo
Poveri stronzi e l'amore più puro
Poveri stronzi è l'odio duraturo
Poveri stronzi all'Esame di Stato
Poveri stronzi su Italia Uno

È strano ripensarsi da bambini
senza troppe aspettative addosso
Un calciatore che sbaglia un rigore
e un presidente sparisce di maggio
Mi manca il sangue sopra le ginocchia
i baci dati come i pugni presi
Piangiamo per sistemare le cose
ma l'acqua non ha mai incollato niente
Con un futuro sempre meno nostro
e un passato sempre meno a fuoco
io come un fiume corro alla mia foce
e mi riscopro come gli altri

Poveri stronzi già pronti alla resa
Poveri stronzi al Servizio di Leva
Poveri stronzi mentre cade il Muro
Poveri stronzi a guardare Sanremo
Poveri stronzi e l'amore più puro
Poveri stronzi è l'odio duraturo
Poveri stronzi all'Esame di Stato
Poveri stronzi su Italia Uno

E la radio canta
"Cosa resterà di questi anni '80?"
Ora lo so

Album che contiene Poveri stronzi

album I Vivi - Il FienoI Vivi
2015 - Cantautore, Rock, New-Wave
Guarda il video Vai all'album Vai alla recensione

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati