album Civitates Barbariae Ilienses

Ilienses Civitates Barbariae

compra

2020 - Sperimentale, Progressive, Etnico

Tracklist

Ascolta su: Apple Music Amazon Music Tidal
00:00
 
00:00
Leggi la recensione

Descrizione a cura della band

COMUNICATO STAMPA
di
ILIENSES


E’ uscito il 10 Febbraio 2020 il disco d’esordio della band-duo Ilienses dal titolo “Civitates Barbariae”, già disponibile online sui maggiori stores digitali (Spotify, Deezer, I-Tunes, Amazon, YouTube, Shazam ecc).
“Civitates Barbariae” è un disco autoprodotto, pubblicato dalla ILI Music degli stessi autori Mauro Medde e Natascia Talloru. Contiene 7 brani inediti + 1 ghost track disponibile solamente sul disco fisico (complessivamente circa 50 minuti di musica), tutti scritti e composti da Mauro Medde e Natascia Talloru.
Il soggetto è la Barbagia, come territorio, come cultura e come popolo. La musica Ilienses trasporta l’ascoltatore all’interno di un mondo che racconta, attraverso i suoni e la narrazione, la vita delle tribù di sardi dimenticati, riportando alla memoria fatti storici drammatici e significativi. Ne esalta il loro orgoglio, la loro forza ma anche la loro fragilità davanti alle sconfitte impartite dall’insediamento degli invasori che arrivavano dal mare.
“Civitates Barbariae” è una colonna sonora immaginaria che narra di un grande popolo con una marcata spiritualità e attaccamento alla terra, ma al contempo ne fa emergere le divisioni interne e le lotte circoscritte agli stessi confini territoriali.
E’ l’essenza della nostra storia e del carattere della Sardegna raccontata in musica, attraverso l’utilizzo degli strumenti tradizionali di Gavoi (tumbarinos, pipiolos, tumborro, corno, triangulu), dei campanacci di Tonara e delle voci gutturali del canto a tenore.
Le origini dei due autori, Gavoi e Tonara, si fondono non solo nella ricerca sonora degli strumenti tradizionali e nell’inserimento all’interno della musica contemporanea con l’uso del basso elettrico, del pianoforte, della chitarra elettrica, del sinth e della batteria, ma anche nell’utilizzo della lingua. Le tracce esposte in lingua sarda sono estratte da diverse poesie del poeta tonarese Peppinu Mereu, le cui parole sono intramontabili e senza limiti temporali.
La narrazione si apre e si chiude in italiano, come un narratore esterno che gradualmente introduce e distoglie da questo mondo fantasy dove, attraverso l’immaginazione, vivono le tribù Ilienses: esse sussurrano fatti, aneddoti, trasmettono la saggezza del nostro popolo. Nello stessa modalità con cui i nonni e gli anziani della Sardegna attraverso le poesie, la lingua e la memoria hanno permesso alla nostra storia e tradizione di giungere fino ai giorni nostri.
L’uscita del disco è stata preceduta dalla pubblicazione online di un videoclip/cortometraggio dal titolo “Civitates Barbariae” della durata di 10 minuti e disponibile su YouTube Channel.




Web
Video: https://www.youtube.com/watch?v=sko9ERYvkgA

Spotify: https://open.spotify.com/album/5Wk2NVnbUCUiKE1NWYvwnN?si=aLJfDLUQSAW0VZ84GRty8Q

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UC2ECeJM-LUGEM21ckM9AnCw

Credits

Mauro Medde: Composizioni
Basso elettrico, Tumborro, Tumbarinos, Pipiolu, Triangulu, Piano, Synth, Cori

Natascia Talloru: Composizioni
Voce narrante, Cori, Tumbarinos, Pipiolu, Triangulu, Sonagias, Corno

Fabio Perra: Batteria

Alessio Zucca: Piano in "A ferru frittu" e "Littos"

Gianfranco Delussu: Chitarra in "Lumerras" e "Arrastu"

Andrea Sanna: Piano in "Barbagia" e "Nàvana"

Tzia Rosa Pira: Voce in "Nàvana"

Cuncordu Tzillonarjos Gavoi: Tenores in "Lumerras" "Arrastu" e "Barbagia"

Mix e Master: Andrea Pica

Commenti
    Aggiungi un commento:

    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati
    Pannello

    La musica più nuova

    Singoli e album degli utenti, in ordine di caricamento

    vedi tutti
    Cerca tra gli articoli di Rockit, gli utenti, le schede band, le location e gli operatori musicali italiani