All'improvviso mi apparve un'enigmatico personaggio. Da dove era entrato? Lo ignoro. Ma la sua vista non mi spaventò affatto: aveva un naso ricurvo a becco d'uccello, con occhi verdi tre volte cerchiati di nero, che si asciugava di frequente con un immenso fazzoletto. Un'alta cravatta inamidata con un biglietto da visita infilato nel nodo su cui erano scritte queste parole: D a u c u s - C a r o...

Pagina gestita da