Descrizione a cura della band

Pensavo fosse una siderale presa per il culo, questo ritorno degli Interno 17. Invece, ritornano, non invitati, come sempre, come quei pezzi di meteorite che senti cadere la notte e ti sembrano fuochi d’artificio, 9 anni di attesa di ricaderci.
Il tempo che ci mette un raggio di luce ad arrivare su una stella.
Di quelle abbastanza lontane.
Così a settembre è uscito Mr Star. 12 canzoni per viaggi interstellari con il navigatore rotto. Anche se non te lo aspetti, le canzoni fanno ancora incetta delle tue lame emotive. Subito dopo ti rendi conto che non li ascolti da un bel po’ di tempo e ti aspetti che non siano proprio loro.
Non ci sono gli anni luce di distanza da quello che hanno sempre fatto, ma c’è la luce, ci sono le musiche dolci e malinconiche, di una classe che non ti aspetti, ti rimangono le parole in testa e le melodie che ti fanno sentire senza gravità.
Gli Interno 17 son tornati.
Il solito schianto.

Commenti (1)

Aggiungi un commento:


ACCEDI CON:
facebook - oppure - fai login - oppure - registrati