Leggi la recensione Video in questo album (4)

Descrizione a cura della band

Ambito: Musica

Esce ufficialmente “Mezzanota” il nuovo album autoprodotto di un’inedita coppia acustica cantautorale formata da Chiara Jerì alla voce e autrice dei testi e Andrea Barsali alla chitarra classica e arrangiatore dei brani. Il lancio del disco è supportato da una tournée che sta toccando le principali regioni italiane: serate di “rac-canto a canovaccio” dove sono riproposte anche le pagine ormai immancabili del primo album di Chiara Jerì intitolato “Mobile Identità” e alcune chicche che fanno parte della storia cantautorale italiana.

Anima dalla voce suadente, Chiara Jerì ama “rac-cantare” in musica e con delicatezza storie nate dalla sua penna e dalla sua fantasia con eleganza e delicatezza. L’album “Mezzanota” nasce prima di tutto dall’esigenza di mettere in musica i nuovi pensieri e le nuove poesie scritte da Chiara Jerì ma anche per la necessità di dare una casa, un album, al brano “Il Notturno dalle Parole scomposte”, che vinse nel 2009 il concorso musicale “Un notturno per Faber” organizzato a Genova dalla Fondazione De André e MySpace Italia.

“Mezzanota” è un album che racconta il mondo con gli occhi e il cuore di una donna, come la lettera spedita a voce, intitolata “La Ballata della Ginestra” e diretta a chi non si è potuto accarezzare; Vorrei scelta come brano di lancio dell’album; “A Goccia A Goccia” che da voce ad un condannato ad una nuova e mortale solitudine; “Innesco e sparo” ispirata ad un avvenimento realmente accaduto, ovvero l’esecuzione fredda, lenta e atroce di Giannino Losardo (21 giugno 1980) all’epoca dei fatti sindaco di Cetraro e che ricorda il coraggio e lo sdegno di una terra, la Calabria, a cui la Jerì è profondamente legata. Ed ancora la poesia di “Amore mio hai ragione” pezzo potente, intimo e melodioso, interamente scritto da Maurizio di Tollo, autore di tutte le musiche dei brani dell’album “Mezzanota”. L’album include anche capolavori che hanno fatto la storia della musica italiana - “La Donna cannone” di De Gregori, “Canzone II” di Pippo Pollina e “Fino all’ultimo minuto” di Piero Ciampi - e che manifestano la passione del duo nell’«interpretare e vivere in pezzi d’autore».

La parte strumentale e gli arrangiamenti dell’intero album sono affidati ad Andrea Barsali, chitarrista trasversale nei vari generi, dalla classica al rock, dal folk al pop, che è il sostegno, l’armonia, colui che rende possibile l’imprescindibile legame tra musica e parole, così come la stessa Chiara Jerì dichiara: «Tutte le parole senza l’Intenzione del suono di Andrea Barsali non sarebbero divenute Mezzanota. – e continua - Mezzanota è un neologismo, è un attimo, è imperfezione viva, è fruscio, è creazione, è voce che si stacca dal pensiero e diventa musica, è suono che saluta le dita e diventa ambiente; ma non è musica e non è ambiente, è tutto quello che c’è prima di arrivarci e tutto quello che c’è dopo aver pensato di arrivarci. Mezzanota non si riduce alla sola tecnica. – Chiara Jerì conclude – Mezzanota è l’istante in cui l’Intenzione diventa Musica».

Disponibile nei principali digital stores e nel webstore di CDbaby (CdBaby.com) nel doppio formato sia in digitale sia nel classico supporto rigido. Mezzanota è, inoltre, disponibile in vendita anche a Genova, nell’emporio-museo della canzone d’autore genovese, in “ViaDelCampo29:Rosso” la casa dei cantautori genovesi, dove si custodiscono vinili, giornali d’epoca, locandine, memorabilia, fra cui la mitica chitarra Esteve di Fabrizio De Andrè.

Credits

Voce: Chiara Jerì,

Chitarra: Andrea Barsali

Prodotto da Chiara Jerì e Andrea Barsali
Arrangiamenti Andrea Barsali
Registrato nel 2012 presso “El Mono Studio”
Mixing “J e B” Studio
Mastering Cristiano Roversi
Realizzazione Grafica Cristiano Minelli
Foto di copertina Veronica Niccolai

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati