Nel 2006 eravamo giovani ma già arrabbiati con il mondo, un po' come tutti i ventenni. Avevamo comunque deciso di farlo capire, attraverso all'italiano. L'obiettivo era alternare atmosfere cruente ad altre più delicate e il risultato fu l'EP Rumore registrato nel 2009.
Rumore ci fece conoscere in Umbria, in quell'anno aprimmo il concerto dei Giardini di Mirò presso l'Urban di Perugia durante il loro Il Fuoco tour. Suonammo anche con Ministri e 99 Posse durante il festival Onde Rock 2010.
Nel 2011 abbiamo inciso Dal Profondo, il nostro primo album, presso il Rokkaforte Studio di Matteo Burico. Carico di sensazioni intime, questo disco ci ha fatto uscire un po' dalla nostra regione. Nelle Marche abbiamo vinto diversi concorsi, tra cui Bla Bla Festival e Sotterranea 2012, un'esperienza meravigliosa vissuta insieme a band molto brave con le quali siamo ancora in stretto contatto.
Il nostro secondo album Frantumi è uscito nel 2012, presentato al Serendipity di Foligno davanti a un sacco di amici. Dopodiché portando in giro i brani del disco nel luglio 2013 abbiamo vinto il noto contest Anime di Carta, contest nazionale svoltosi a Roma tra oltre quattro mila band partecipanti. L'08 febbraio 2014 abbiamo aperto il concerto dei Marlene Kuntz all'Afterlife di Perugia durante il tour Nella tua luce. In estate abbiamo condiviso il palco anche con i Gazebo Penguins ma il giorno più bello della nostra vita da band è stato il festival Lazio Wave 2014 dove abbiamo condiviso il palco con Bastard Sons of Dioniso, Nobraino e ancora una volta i Marlene Kuntz.
Ci siamo presi un po' di tempo e ora sta per uscire Non c'è proprio niente da ridere, album che non vediamo l'ora di portare in tour, con la rabbia di qualche anno fa, perché da allora nulla è cambiato.