MONOSCOPE è il nuovo album dei Karl Marx was a broker, il power trio da Pistoia, che con questo album aggiunge un quarto capitolo alla sua storia discografica.

MONOSCOPE è il Monoscopio, immagine iconica abbinata al segnale acustico di test che decretava la fine delle trasmissioni della TV anni ’80. E’ a questa immagine che i KMWAB vogliono ricondurre il loro nuovo album in studio, un album che completa la maturazione artistica di questo progetto.

Nati come duo basso/batteria nel 2009, dall'incontro tra Marco Filippi (Basso) e Gianluca Ingrassia (Batteria) i KMWAB hanno prodotto feroci cavalcate strumentali tra noise, math, hardcore, stoner e metal che sono confluite prima nell’EP del 2009 e successivamente nel loro album di debutto dal titolo Alpha to
Omega, uscito nel 2011 e caratterizzato nella veste grafica dall’esplorazione delle teorie di Cesare Lombroso. L’album ottenne un buon riscontro dalla critica e dal pubblico, permettendo ai KMWAB di suonare molto, dimostrando l’attitudine incendiaria dei loro live set. Durante il tour entra a far parte del progetto Stefano Tocci alla chitarra ed ai synth, già sound engineer e membro degli Incoming Cerebral Overdrive. Il risultato ha reso ancora più instabile ed esplosiva la loro miscela musicale, permettendo ai KMWAB di girare tutta la penisola con più di 100 concerti all’attivo, anche dopo la rivisitazione del loro debutto, questa volta in trio, con l’uscita nel 2013 di “Alpha to Omega Director’s Cut”.

Dopo questa intensa attività del gruppo ha cominciato a prendere forma MONOSCOPE, il coronamento del viaggio intrapreso dai KMWAB alla ricerca del loro sound, che deve essere libero da ogni tipo di convenzione o schema. MONOSCOPE è aggressività e riflessione, velocità e meditazione, plasmate in unico monolite. MONOSCOPE è per gli amanti di King Crimson, Goblin, Black Sabbath, Primus, John Carpenter, ma non solo.