100% Celtopiemontpunkfolkrock

Se i Ramones fossero nati in uno sperduto villaggio scozzese ed i suonatori trad. piemontesi avessero usato chitarre elettriche anziché ghironde e violini, un disco come "PRETTY WORK BRAVE BOYS!" sarebbe uscito ben prima del settembre 2014. A pochi mesi dalla nascita di KITCHEN IMPLOSION, la band piemontese si presenta con questo lavoro concepito di getto, ma segnato da oltre 30 anni di punk-rock, dall'ascolto di vinili ormai usurati, da cassette smagnetizzate per il troppo uso, da ampli distorti, volumi insensati, devastanti feste studentesche e selvagge suonate in primordiali toga-parties, maratone danzerecce popolari e memorabili concerti, notti infinite e deliranti in clubs, circoli, piazze e cantine, corde rotte, ance stonate, arrivi partenze, litigi, riconciliazioni, brindisi.

KITCHEN IMPLOSION è:

WENZO, multiforme e onnipresente cantore popolare e suonatore di tubi forati e sacche rigonfie

ZIOKARTELLA, mantice punk intrappolato da anni nel purgatorio dell’acustico-popolare come un calabrone dentro una bottiglia zuccherata

THE EGG, manipolatore del suono immerso tra pomelli di mixer, pedali distorsori, corde di chitarra (rotte) e gin tonic

CANNIBALPAUL, bar-bassista diviso tra ambedue i lati del bancone e il sottobosco del punk-rock nostrano

ma KITCHEN IMPLOSION è anche ottani-chilometri-sudore-birre-urla-nichilismo, e molto altro ancora....