Descrizione a cura della band

"Beat folk and inchoerent songs", otto tracce in cui viene smembrato e sintetizzato un certo tipo di rock con ritmiche che prendono dal folk del meridione la sua componente tribale. I riferimenti appaiono molteplici (attraversiamo il confine latente che lega le versioni acide dei Suicide ai suoni oscuri e perversi dei Soft Moon), un magma sonoro infernale dalle atmosfere tese che riportano ad una sorta di danza ancestrale e post-industriale.
"Come la foglia sa dove soffia il vento
Solo nella notte buia senza occhi
Rimani amico di chi ti merita
Il tuo cuore sotto la neve rossa
Lontano da casa in una via isolata
Il tuo volto ruvido come una pietra
non può turbare il mio limite"
(da "Border")

Commenti

    Aggiungi un commento:


    ACCEDI CON:
    facebook - oppure - fai login - oppure - registrati